A- A+
Politica
Massimo Cacciari: "La Francia insegna, Meloni e Salvini non vinceranno mai"
Marine Le Pen, Massimo Cacciari e Emmanuel Macron

Elezioni in Francia, vittoria di Macron. Intervista a Massimo Cacciari


"Molto semplice: vittoria annunciata e scontata". Massimo Cacciari analizza con Affaritaliani.it la rielezione di Emmanuel Macron alla presidenza della Francia. "La destra non ha alcuna possibilità di affermarsi in un grande Paese europeo come la Francia, l'Italia, la Germania o la Spagna. Nessuna possibilità a prescindere dal sistema elettorale. Almeno fin tanto che si presenteranno personaggi come Marine Le Pen. Le persone europee capiscono perfettamente che altro non farebbero che votare per una crisi di governo. Hanno capito la lezione, sarebbe un voto irragionevole".

"In Italia - facendo quindi un paragone con le prossime elezioni politiche - non ci sarà mai un esecutivo della sola destra di Meloni e Salvini. Infatti prima, nel 2018, si sono inventati l'alleanza con il M5S e poi il governo con tutti dentro. La gente non è pazza e se vota una Le Pen vota per la crisi. Senza l'appoggio dell'establishment internazionale, Stati Uniti in testa, non si governa un grande Paese europeo".

Quindi, che cosa succederà in Italia alle prossime Politiche partendo dall'esito del voto francese? "O vince subito una coalizione Pd e qualche cosa d'altro, con la benedizione di Draghi e Mattarella, oppure si inventano un altro pasticcio come quello del 2018 che dura qualche mese per poi tirare fuori dal coniglio di Draghi o qualcuno come Draghi. Ormai - sottolinea il filosofo ex sindaco di Venezia - siamo come come nella Prima Repubblica quando c'era il cosiddetto fattore K (allora era il comunismo, ndr). Certe forze politiche non possono governare nell'attuale contesto geopolitico, men che meno dopo la guerra in Ucraina".

"Le potenze economiche e finanziarie sono determinanti per un Paese come la Francia e Le Pen può candidarsi cento volte, perderà cento volte. A meno che non accadono sconquassi internazionali pazzeschi che mutano completamente gli equilibri politici".

In sostanza, quella di Macron, "è una vittoria dell'establishment internazionale, soprattutto economico-finanziario. Poi però c'è il problema dell'astensione, anche in Italia, perché comunque si va a votare il meno peggio e non tutti sono d'accordo. Infatti quando le elezioni sono più libere, tra virgolette, come le Europee in Italia, i risultati sono diversi. Lo vedremo anche in Francia, penso che alle Legislative di giugno ci sarà un contraccolpo a favore di Le Pen o della sinistra di Mélenchon", conclude Cacciari.

 

 

Leggi anche: 

Governo, Salvini rilancia la pace fiscale su Affaritaliani.it. Il piano

Sondaggio, la Lega sorpassa Fratelli d'Italia. Tra i leader... Le tabelle

Bankitalia e Confindustria divise dalla guerra in Ucraina

Capotreno fa troppe multe. Licenziato. La Cassazione gli ridà il posto

Sara Manfuso e Virginia Saba insieme. Moglie del piddino e compagna di Di Maio

La Rai dà 50 mila euro al mese a Marco Damilano. Ed è bufera

Marcia della pace di Assisi, l'esibizione dei tamburi a Ponte San Giovanni. VIDEO

Manager, da Havas Milan a Tim: tutti i nuovi cambi di poltrona

Decarbonizzazione, Ovs accelera: taglio del 46% di CO2 nel 2030

Italian Taste Summit: enologia e neuromarketing per l'export

Frecciarossa per Scuderia Ferrari: l’eccellenza italiana viaggia veloce

Commenti
    Tags:
    francia macron massimo cacciari





    in evidenza
    La scollatura a V di Elodie incanta il Festival di Cannes 2024

    Guarda le foto

    La scollatura a V di Elodie incanta il Festival di Cannes 2024

    
    in vetrina
    La voce di Robert De Niro nello spot elettorale di Biden: "Trump è un dittatore, vuole vendetta". VIDEO

    La voce di Robert De Niro nello spot elettorale di Biden: "Trump è un dittatore, vuole vendetta". VIDEO


    motori
    Alpine, cresce la gamma A110, con le nuove A110, A110 GT e A110 S

    Alpine, cresce la gamma A110, con le nuove A110, A110 GT e A110 S

    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.