A- A+
Politica
Pd, Orlando: "Sono qui per ricostruire". E Cuperlo: "Noi con lui"

Pd, Orlando: voglio ricostruire il partito

Ne' populismo ne' sinistra d'antan. Andrea Orlando si presenta a Sinistradem, l'area del partito che fa capo a Gianni Cuperlo e che da oggi sostiene la sua candidatura alla segreteria del Pd e spiega di non voler essere considerato la sinistra del partito, vuole spazzare "la nostalgia" dei vecchi modelli, ma di volerlo "ricostruire" perche' e' in pericolo, evitando i populismi.

"Voglio ricostruire il Pd - spiega il Guardasigilli - Oggi e' premiato chi usa le parole dei populisti ma non usero' toni populistici perche' il consenso costruito con il populismo e' un veleno che ti tiene prigioniero". "Io non voglio essere un rappresentante della sinistra del Pd. Io sono un uomo di sinistra ma quello che voglio fare e' ricostruire il Partito democratico" ha detto ancora, dopo aver ricordato di essere stato 'dimesso' tanti anni fa dalla Fgci di Genova perche' "considerato troppo di destra".

Pd, la Sinistra Dem di Cuperlo appoggia candidatura Orlando

Gianni Cuperlo non ha dubbi: mandare in soffitta Renzi e il renzismo e' una battaglia che si puo' vincere. E lo dice senza esitazioni ad Andrea Orlando, candidato alla guida del Pd. All'assembla di SinistraDem, convocata proprio per ufficializzare il sostegno alla candidatura di Orlando, Cuperlo esorta a darsi da fare, perche' "l'alternativa si compira'". Del resto, Orlando "e' stato ed e' un ottimo ministro e in questo momento ha avuto il coraggio di alzarsi in piedi e dire che bisogna cambiare".

Quindi, "alziamo la testa anche noi, proviamoci, proviamo a stupire ed a scombinare le previsioni. La sfida e' difficile ma appassionante: lanciamo un'altra stagione per il Pd e un'altra leadership" che si basi sulla "uguaglianza, democrazia, dignita', diritti e un'altra economia". Poi, rivolgendosi ad Orlando, presente in platea, dice - partendo dalla frase di Obama 'Yes, we can' - "Andrea, lasciamo l'inglese da parte, anche perche' non abbiamo noi in questo partito il copyright di quella lingua, ma ricordati che 'Se po fa''". Per giungere alla frase in romanesco, Cuperlo cita un episodio in cui era al cinema a vedere uno dei primi film di James Bond: dopo aver assistito a tutte le peripezie dell'agente 007, in platea c'e' chi si e' girato ed ha detto: "Se po fa'. Tu, Andrea - ha concluso Cuperlo - ricordati che Bond salta giu' dai monti, attraversa le rapide, ma c'e' sempre uno che ti dira' se po fa'".

Iscriviti alla newsletter
Tags:
pdandrea orlandogianni cuperlosinistra dem
in evidenza
CDP, ospitato FiCS a Roma Gorno Tempini: “Agire come sistema unico”

Corporate - Il giornale delle imprese

CDP, ospitato FiCS a Roma
Gorno Tempini: “Agire come sistema unico”

i più visti
in vetrina
Ferrovie dello Stato, al via un nuovo modello per cantieri più sostenibili

Ferrovie dello Stato, al via un nuovo modello per cantieri più sostenibili


casa, immobiliare
motori
Look più sportivo e AMG Line di serie per la nuova Mercedes CLS

Look più sportivo e AMG Line di serie per la nuova Mercedes CLS


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.