A- A+
Politica
FI, Ronzulli-Fascina vs Gelmini-Carfagna: chi sta con chi. Mappa. Nomi
Silvio Berlusconi 

Forza Italia, così si divide il partito di Silvio Berlusconi: la mappa di chi sta con chi

Silvio Berlusconi si prodiga. Si impegna. Ce la mette tutta. E tra un festeggiamento e l'altro per la promozione in A del suo Monza, l'ex Cavaliere continua ad affermare attraverso tutti i canali di comunicazione che Forza Italia è coesa attorno alla sua linea, salvo qualche normale e fisiologico distinguo. Sarà, fatto sta che in Parlamento ormai si parla apertamente di tre anime azzurre, divise su molti temi, a partire dall'invio di armi a Kiev e dal rapporto con gli alleati di Centrodestra, Matteo Salvini in testa.

Il primo gruppo è quello che fa riferimento a Licia Ronzulli e a Marta Fascina, spesso più berlusconiani (e salviniani) dello stesso Berlusconi. Con loro certamente il numero due del partito Antonio Tajani, fedelissimo del presidente che sta acquisendo sempre maggiore peso tra la base, gli iscritti e gli amministratori locali. Con Ronzulli-Fascina anche Paolo Zangrillo, deputato e fratello di Alberto Zangrillo, presidente del Genoa ma soprattutto primario del San Raffaele di Milano e medico di Berlusconi. Alla lista va certamente aggiunto l'ex An Maurizio Gasparri, Roberto Pella (responsabile enti locali degli azzurri), il senatore pugliese Dario Damiani, l'ex leghista Roberto Caon e il presidente della Commissione Vigilanza Rai Alberto Barachini. Moderatamente, quindi non in modo netto come gli altri, con Ronzulli e Fascina anche la capogruppo al Senato Anna Maria Bernini e il presidente dei deputati Paolo Barelli.

L'altro fronte, quello centrista, critico con Berlusconi per le posizioni troppo filo-Putin e che non vuole assolutamente sentir nemmeno parlare di federazione con la Lega, è guidato da due ministre, Mariastella Gelmini e Mara Carfagna. Con loro, non ci sono dubbi, anche il ministro Renato Brunetta, che qualche mese fa con le parole "il nostro presidente" parlava di Draghi e non di Berlusconi e che vorrebbe la riforma della legge elettorale in senso proporzionale in funzione anti Fratelli d'Italia e Lega. Con loro un'altra donna, Claudia Porchietto, responsabile attività produttive degli azzurri. Altri due nomi di spicco sono quelli dei deputati Carlo Giacometto e Andrea Mandelli.

Il terzo gruppo è quello formato dagli indecisi o, più probabilmente, da quelli che ufficialmente non vogliono schierarsi in attesa di capire che cosa accadrà nel partito e nel Centrodestra da qui alle elezioni politiche. Primo fra loro è il volto televisivo Alessandro Cattaneo, ex sindaco di Pavia. Ci sono poi Sestino Giacomoni, un tempo - fino a qualche anno fa - vicinissimo a Berlusconi, oggi un po' meno, il senatore Massimo Mallegni, il viceministro allo Sviluppo economico (Giorgetti) Gilberto Pichetto Fratin e i due sottosegretari azzurri Giorgio Mulè (Difesa) e Paolo Sisto (Giustizia).

Leggi anche: 

Sondaggio elezioni, Letta fa il miracolo? Il Pd perde comunque. I risultati

Pd, Misiani: "La priorità assoluta è rispettare il patto con l'Ue"

Berlusconi lucido su Ucraina e Russia. Un vero leader occidentale

Fugge con la rifugiata, parla la moglie. "Voleva mio marito e se lo è preso"

Giletti: "Moretti mi ama (lei lo denuncia). Floris uomo di potere come Vespa"

Carlos Alcarez punta al Roland-Garros. Il 19enne scala il tennis mondiale

Scudetto Milan. Pioli vale Conte. Leao sembra Mbappè. Maignan da 10. PAGELLE

Ucraina, Letta: "Pace non si ottiene inginocchiandosi davanti a Putin". VIDEO

CDP, condotta analisi sulla sicurezza energetica italiana

Air France-KLM, firmata partnership commerciale strategica di 10 anni

Iscriviti alla newsletter
Commenti
    Tags:
    forza italia divisa berlusconironzulli fascina gelmini carfagnasilvio berlusconi forza italia





    in evidenza
    Il "comizio" di Vittorio Sgarbi a Tricase (Lecce)

    Affari va in rete

    Il "comizio" di Vittorio Sgarbi a Tricase (Lecce)

    
    in vetrina
    La voce di Robert De Niro nello spot elettorale di Biden: "Trump è un dittatore, vuole vendetta". VIDEO

    La voce di Robert De Niro nello spot elettorale di Biden: "Trump è un dittatore, vuole vendetta". VIDEO


    motori
    Alpine, cresce la gamma A110, con le nuove A110, A110 GT e A110 S

    Alpine, cresce la gamma A110, con le nuove A110, A110 GT e A110 S

    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.