I blog riportano opinioni degli autori e non necessariamente notizie, in ossequio al pluralismo che caratterizza la nostra Testata.
A- A+
Lampi del pensiero
Fase 2, nuovo livello della dittatura sanitaria:italiani trattati come sudditi

La farsa tragica della fase 2 sta per iniziare. È una farsa, sappiatelo: non si potranno visitare gli amici, né si potrà accedere alle seconde case (su cui però vi faranno pagare le tasse). Addirittura, come nella peggiore dittatura, vi danno anche le regole per il sesso: “ok baci, ma solo su labbra. Saliva contagiosa” (“Il Messaggero”).

Orwell era un dilettante. Non mi stancherò di ribadirlo. Intanto, il vis-Conte dimezzato giallofucsia non ha dato luogo a sue epifanie questa settimana. Nemmeno con il favore delle tenebre. Chissà forse per non dover ammettere, dinanzi agli italiani, che la fase 2 sarà semplicemente la fase 1 con nome diverso e con minimi al-lentamenti, tra cui i funerali. Appunto, un contentino per far credere agli allocchi che tutto sia sotto controllo e che presto riacquisteremo le nostre libertà negate.

Secondo le mie previsioni, il volubile avvocato di quei mercati cosmopoliti che – si sa – hanno sempre ragione tornerà a palesarsi tra non molto: quando dovrà fare la sua reprimenda contro gli italiani, per dire loro – come un pastore – che si sono comportati male. E che non hanno rispettato le regole sacre del distanziamento sociale. Sicché – così prevedo – il pirandelliano avvocato dalle mille maschere politiche dovrà annunziare agli italiani che la fase 2 è finita: e che si torna al-la fase 1, cioè agli arresti domiciliari.

Loro, con regale bontà, hanno con-cesso alle plebi la fase 2: ma le plebi, rudi e volgari, non si sono compor-tate bene e hanno sprecato l'occasione. Con l’ovvia conseguenza che se ora saranno ricacciate agli arresti domiciliari per ancora un po’ di mesi, ebbene sarà solo per colpa loro. Se la sono cercata, dirà il discorso dominante, supportato sinergicamente dal discorso del virologo vaticinante, la nuova figura idealtipica di questa dittatura sanitaria.

Eppure non dovreste prendervela con l’avvocato giallofucsia: l’avvocato, si sa, si limita a perorare la causa dei suoi clienti, curandone l’interesse. E, in questo caso, l’interesse e il cliente sono assai grandi: coincidono con il potere unificato capitalistico, che già da tempo aveva stabilito una riplasmazione dei rapporti sociali. E che usa la reale emergenza del Covid19 come utilissimo volano per attuare suddetta riplasmazione dei rapporti di forza: che è tutta a beneficio, come sempre, del polo dominante. Insomma, non dovreste prendervela poi con l’avvocato, ma con chi gli ha affidato la causa da sostenere.

La cosa più stupefacente è che un’intera nazione è trattata come una massa di bambini senza logos: una reductio ad pueritiam dell’intero popolo italiano, già avviata con noti fenomeni di puerocrazia come la scandinava Greta o come le Sardine, che meglio sarebbe definire pesci pagliaccio inscatolati ad arte dal padronato cosmopolitico. E ora ci trattano, appunto, come una massa di bambini o, se preferite, come un gregge che necessita della permanente sorveglianza del padrone.

Non ci credete? Sentite cosa è riuscita ad asserire Virginia Raggi, sindaco di Roma: “i parchi aperti sono concessione che ci viene fatta dal presidente del Consiglio, ma dobbiamo meritarcela. E per meritarcela dobbiamo rispettare queste regole”. Sì, l'ha detto veramente. I parchi aperti sono una "concessione" fatta dal sire alle vili plebi: una concessione che può essere revocata, se non ce la meritiamo. In quale regime siamo precipitati, di grazia?

 
Diego Fusaro (Torino 1983) insegna storia della filosofia presso lo IASSP di Milano (Istituto Alti Studi Strategici e Politici) ed è fondatore dell'associazione Interesse Nazionale (www.interessenazionale.net). Tra i suoi libri più fortunati, "Bentornato Marx!" (Bompiani 2009), "Il futuro è nostro" (Bompiani 2009), "Pensare altrimenti" (Einaudi 2017).

IMG 20180131 WA0000
 

Commenti
    Tags:
    diego fusarocoronavirusfase 2
    Loading...
    Loading...
    in evidenza
    Zinga e "Che GueBarbara" La sinistra riparte da qui?

    Pd, la crisi vissuta con ironia...

    Zinga e "Che GueBarbara"
    La sinistra riparte da qui?

    i più visti
    in vetrina
    Taylor Mega: "Parlami alle spalle se ci riesci". Le foto da sogno

    Taylor Mega: "Parlami alle spalle se ci riesci". Le foto da sogno


    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    casa, immobiliare
    motori
    Kia: si riparte con il Sorento plug-in Hybrid

    Kia: si riparte con il Sorento plug-in Hybrid


    RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
    Finalità del mutuo
    Importo del mutuo
    Euro
    Durata del mutuo
    anni
    in collaborazione con
    logo MutuiOnline.it
    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.