A- A+
Cronache
"Facevo la chemio con il boss, mi mandava messaggini". La donna è sotto choc

Arresto Matteo Messina Denaro: "In estate con le braccia coperte"

Il super latitante della mafia è stato preso. Matteo Messina Denaro, l'ultimo capo di Cosa Nostra ha finito la sua fuga, durata 30 anni, proprio nella sua terra, è stato arrestato a Palermo. Il blitz è scattato ieri alle 8.20 di ieri mattina, nella clinica La Maddalena, quando i computer della struttura hanno registrato l’ingresso di Andrea Bonafede, nato a Campobello di Mazara il 23 ottobre 1963, arrivato - si legge sul Corriere della Sera - per sottoporsi alla visita di controllo e al trattamento chemioterapico prenotato lo scorso giovedì. Il sospetto che dietro quel nome si celasse il ricercato numero 1 di Cosa nostra era maturato da qualche mese, tramutandosi nel corso delle indagini in una convinzione via via più fondata. Ma la certezza poteva arrivare solo con il contatto diretto, e quindi la cattura. "Faceva la chemio con me ogni lunedì. Stavamo anche nella stessa stanza, era una persona gentile, molto gentile".

Lo racconta - riporta il Corriere - una donna che spiega di aver condiviso le sedute di chemioterapia con Matteo Messina Denaro all’interno della clinica privata «La Maddalena» di Palermo in cui ieri mattina il boss mafioso è stato catturato dai carabinieri del Ros. "Ci sono anche mie amiche che hanno il suo numero di telefono. Lui mandava messaggi a tutti — sono le parole pronunciate dalla paziente —. Ha scambiato messaggi con una mia amica fino a questa mattina. Lei è ora sotto choc a casa». Quel che emerge dalla testimonianza della signora è uno scenario di normali confidenze e preoccupazioni scambiate giorno dopo giorno tra quei malati di tumore in cura a «La Maddalena». "Ho fatto terapia da maggio a novembre. Abbiamo fatto la terapia insieme per tutta l’estate e lui veniva anche con la camicia a maniche lunghe".

Iscriviti alla newsletter
Tags:
matteo messina denaro
Iscriviti al nostro canale WhatsApp





in evidenza
Caso gioielli, Scotti punge Fagnani: “Belva addomesticata? Devi fare i nomi”

La conduttrice vs Striscia la Notizia

Caso gioielli, Scotti punge Fagnani: “Belva addomesticata? Devi fare i nomi”


in vetrina
Affari in Rete

Affari in Rete





motori
Dacia rivoluziona il nuovo Duster, più tecnologico e sostenibile

Dacia rivoluziona il nuovo Duster, più tecnologico e sostenibile

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.