A- A+
Economia
Pensioni, bonus contributi ai giovani: ecco come salirà l'assegno

Pensioni news, il 7 febbraio il confronto politico tra governo e sindacati 

Mentre tutta la politica ha gli occhi puntati sull'elezione del prossimo Capo dello Stato (clicca qui per seguire la diretta quotidiana di Affaritaliani.it), il confronto tra governo e sindacati sulla riforma delle pensioni compie dei passi avanti. In particolare, intorno ai tavolo di ieri, si è discusso di bonus contribuiti rivolto a giovani e donne, che si trovano interamente nel sistema contributivo, da calcolare a fine carriera per chiudere i cosiddetti "buchi", causati da periodi di discontinuità lavorativa

Lo riporta il Messaggero che sottolinea che la valorizzazione pensata per quei giovani che hanno carriere discontinue potrebbe cambiare il valore della contribuzione: ogni anno potrebbe valere 1,5 o 1,6 di versamenti. In questo modo si coprirebbero i “buchi” e si arriverebbe alla "pensione con assegni decorosi", spiega il quotidiano romano. Un discorso che salvaguarderebbe anche le donne coinvolte in periodi di maternità o assenze dal lavoro. 

"Chi è pienamente nel sistema contributivo, infatti, ha una serie di paletti per poter lasciare il lavoro. Può ritirarsi chi ha compiuto 64 anni e ha 20 anni di contributi, ma solo a patto di avere una pensione pari ad almeno 2,8 volte quella minima. Gli altri rischiano di dover lavorare fino a 70 anni e incassare cifre bassissime, visto che nel sistema contributivo non esiste più nemmeno l’integrazione al minimo", continua il quotidiano romano.

Ma, "nonostante i passi avanti, fa notare il Messaggero, la parola d’ordine, soprattutto dal ministero dell’Economia, è "prudenza". Prima di procedere su questa strada, i tecnici del Tesoro vogliono avere un quadro esatto delle platee interessate dalla misura e dei costi per il bilancio pubblico". Intanto, i sindacati premono per rispettare la tabella di marcia che prevede un’intesa entro il Def, il Documento di economia e finanza, da approvare entro aprile. Ma l’elezione del presidente della Repubblica e il nuovo quadro politico che ne seguirà non aiutano ad accelerare i tempi. 

"È positivo che si stia lavorando", ha detto il segretario confederale della Cisl Ignazio Ganga che ha rinviato per un giudizio puntuale al round politico del 7 febbraio. "Sulla definizione approfondita di questi aspetti", ha spiegato Domenico Proietti, segretario confederale della Uil, "il confronto continuerà le prossime settimane". Anche la Cgil ha parlato di un "avanzamento del confronto" per bocca di Roberto Ghiselli.

Infine, sempre nella giornata di ieri l'Inps ha pubblicato il bollettino annuale del monitoraggio dei flussi di pensionamento del 2021. La fotografia emersa (che puoi recuperare cliccando interamente qui) ha mostrato un calo generalizzato degli assegni, in particolare quelli pubblici al ribasso del 6%. E un aumento delle pensioni anticipate, così come degli assegni e dei sostegni sociali. Mentre a livello d'importo medio, l'assegno mensile è rimasto pressoché invariato poco sopra i 1.200 euro. 

LEGGI ANCHE: Pensioni, tagli choc Inps degli assegni: dal 25-50%. Ecco chi subirà la scure

LEGGI ANCHE: Pensioni in anticipo a febbraio senza Green Pass. Come e che cosa fare

LEGGI ANCHE: Super Green Pass senza scadenza con la terza dose. Governo, mossa a sorpresa

Commenti
    Tags:
    pensionipensioni giovanipensioni mutuopensioni news




    
    in evidenza
    Roma, ecco dove vive Nunzia De Girolamo. L'appartamento a Prati è strepitoso

    Il nido d'amore con Boccia (Capogruppo Pd al Senato)

    Roma, ecco dove vive Nunzia De Girolamo. L'appartamento a Prati è strepitoso


    motori
    EICMA celebra 110 anni: pronta l'edizione 2024

    EICMA celebra 110 anni: pronta l'edizione 2024

    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.