A- A+
Spettacoli
Chef Rubio contro Maneskin: "Cantate la Palestina". "Per me doppia salsiccia"

Chef Rubio attacca i Måneskin: "Prendete posizione anche sulla Palestina"

Molto più che personaggio televisivo, Chef Rubio, al secolo Gabriele Rubini, ex rugbista, cuoco e conduttore tv, è sempre stato un attivista per i diritti dei palestinesi, tanto da lasciare social come Facebook e Instagram da lui bollati come "pro sionisti" e colpevoli di censura contro i palestinesi.

Dopo la performance a favore dell'Ucraina dei Maneskin al Coachella Festival, Rubio ha twittato una critica netta al gruppo rock. Secondo Rubio, i Maneskin avrebbero potuto cogliere l’occasione per sensibilizzare l’opinione pubblica internazionale anche sugli abusi commessi nei confronti della popolazione palestinese, sotto attacco israeliano da giorni, anche durante il periodo di Ramadam, in una situazione esasperata che Amnesty International ha definito un'apartheid in piena regola.

"In Palestina ci sarebbero pure persone dalle gambe più belle delle tue Damià" ha twittato Rubio postando una foto del frontman dei Maneskin sul palco, "è che je sparano e quindi al massimo ne hanno una visto che di solito per come è ridotta l’altra la devono amputare. Grrr quanto siete ribelli cazzo".

A questo punto Damiano ha deciso di rispondere, con quella che per alcuni è stata una decisione di leggerezza ma per altri un'offesa che esula dal merito della questione e sfiora il classismo: "Doppia salsiccia per me", come a imitare l'ordinazione al ristorante, quando si chiede al cameriere una pizza con doppia salsiccia.

E infatti Chef Rubio non ha attesa per rispondere: "Con doppia salsiccia cosa intendi? Che facciamo pesce pesce? Che devo limitarmi a cucinare perché solo quello pensi che sappia fare? Avresti potuto cogliere l’invito a saperne di più sul dramma dei palestinesi ma hai risposto come fanno i leghisti, i fascisti, i sionisti e il PD".

Lo chef ha infine lanciato una specie di call to action per la band romana: "Sarebbe bello che i Maneskin, vista la visibilità che hanno, scrivessero e cantassero una canzone per Gaza, per la Palestina e invitassero a boicottare sotto tutti i fronti Israele".

 

Leggi anche: 

" Torna l'allarme sul debito pubblico: tassi a rischio col "metodo Draghi"

Riforma Csm, nessuna rivoluzione copernicana, ma...

Csm, la posizione della Lega: “Pochi emendamenti ma indispensabili"

Pasqua in Ucraina, la testimonianza dei City Angels: "Racconti da brividi"

Russia, minuti contati per il default: restano solo 50 miliardi di riserve

Baby gang picchia e butta in un cassonetto un anziano

Guerra in Ucraina, l'altra verità: VIDEO

Axpo, al via la joint venture per lo sviluppo delle rinnovabili

Philips, Andrea Celli è il nuovo Managing Director in IIG

Costa Deliziosa, inaugurata oggi la stagione crocieristica a Bari

Commenti
    Tags:
    chef rubiomaneskinpalestina





    in evidenza
    Fenomeno De Rossi, profeta a Roma. Come Gattuso da mister al Milan

    Analogie tra bandiere in panca

    Fenomeno De Rossi, profeta a Roma. Come Gattuso da mister al Milan

    
    in vetrina
    Milano/ Nuovo flagship store per Swarovski: oltre 500 metri quadri in Duomo

    Milano/ Nuovo flagship store per Swarovski: oltre 500 metri quadri in Duomo


    motori
    DS Automobiles, ordinabili in Italia le nuove Hybrid: DS 3 e DS 4

    DS Automobiles, ordinabili in Italia le nuove Hybrid: DS 3 e DS 4

    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.