A- A+
Esteri
Ucraina-Russia, terzo round di colloqui: "Non all'altezza delle aspettative"

Guerra Ucraina, tutte le notizie della giornata

 

Diretta Streaming da Kiev

 

Ucraina, 8 soldati uccisi in raid russo a Mykolaiv 19.44

Otto soldati ucraini sono rimasti uccisi in un raid aereo russo sulla regione di Mykolaiv. Lo ha reso noto il governatore della regione, Vitaly Kim, secondo cui altri 19 militari sono rimasti feriti dal lancio di un missile finito sulla loro caserma.

Tass, quarto round di colloqui in Bielorussia a breve 19.36

Un quarto round di colloqui tra Russia e Ucraina si terrà a breve in Bielorussia. Lo annuncia la delegazione di Mosca all'agenzia Tass.

Ucraina, sindaco Melitopol: “sequestrate da invasori torri tv e comunicazione radio” 19.29

"La torre della televisione, così come le torri di comunicazione radio, sono sotto il controllo degli occupanti della città di Melitopol. Sequestrate dalle forze armate della federazione russa". A darne notizia sulla sua pagina Facebook il sindaco della città ucraina, Ivan Fedorov. 

Ucraina, Mosca: nuovo round di colloqui molto presto 19.25

Un nuovo round di colloqui tra Russia e Ucraina ci sarà molto presto. Lo ha affermato il negoziatore russo Leonid Slutsky, esprimendo la speranza che ci siano dei risultati ma confessando di non farsi illusioni che si raggiunga un risultato finale al prossima occasione.

Ucraina, Mosca su colloqui: aspettative non soddisfatte 19.20

Il nuovo round di colloqui tra Russia e Ucraina "non è stato all'altezza delle aspettative" di Mosca. Lo ha riferito il capo negoziatore russo, Vladimir Medinsky, precisando che i negoziati continueranno.

Ucraina, allerta aerea a Kiev: “Riparatevi nei rifugi protezione civile” 19.08

A Kiev è appena scattata l'allerta aerea. "Chiediamo a tutti di ripararsi nel rifugio della protezione civile" si legge in una chat Telegram.

Ucraina, finiti colloqui: per Podoljak piccoli passi avanti su corridoi 18.55

È terminato il terzo round di trattative tra le delegazioni di Russia e Ucraina a Brest. Lo rende noto Mikhailo Podolyak, consigliere e portavoce di Volodymyr Zelensky, per il quale "ci sono piccole novità positive nel miglioramento della logistica dei corridoi umanitari. Sono proseguite intense consultazioni sulle proposte politiche, insieme a un cessate il fuoco e garanzie di sicurezza". 

Ucraina, Kiev: bombe su liceo vicino Kharkiv, un morto 18.24

"Questa mattina il liceo di Derhachi è stato colpito dal fuoco dell'artiglieria nemica". Lo ha annunciato Viacheslav Zadorenko, il sindaco della citta' della regione di Kharkiv. Secondo le prime informazioni, riferite ai media locali, ci sarebbe un morto e diversi feriti, tra cui anche bambini.

Ucraina, Cnn: continuano combattimenti a Mykolaiv 18.18

Nella città di Mykolaiv, che si trova a 250 km a sud di Kiev, continuano intensi combattimenti. Lo scrive oggi la CNN sulla base di video verificati via geolocalizzazione che mostrano bombardamenti sulla città ucraina. In uno dei video, ripreso nel quartiee di Korabelnyi, nella parte sud, si vedrebbero esplosioni dovute ad attacchi contro un'area residenziale. Negli ultimi giorni i combattimenti tra le forze ucraine e russe si sono incentrati in particolare attorno alla base militare che si trova nella parte sudorientale della città. In un altro video postato su Telegram dal governatore della regione, Vitali Kim, l'esponente ucraino sostiene che i russi si stiano ritirando dopo aver perso due carri armati in una "battaglia" presso l'aeroporto. Inoltre sostiene che alcuni soldati russi siano stati evacuati dall'area con un elicottero. Impossibile per la Cnn verificare le affermazioni di Kim. Un altro video mostrerebbe fumo nero che innalza dal quartiere meridionale di Solyani Mos.

Ucraina: morto sotto bombardamenti attore 33enne Pasha Lee 18.17

L'attore ucraino Pasha Lee e' morto sotto i bombardamenti a Irpin, alle porte di Kiev. A dare la notizia e' stato l'International Film Festival di Odessa. Il 33enne, che aveva lavorato al teatro Koleso di Kiev e anche in tv come presentatore, era noto pure per aver prestato la voce nel doppiaggio ucraino de Lo Hobbit e il Re Leone. Si era arruolato nelle forze di difesa territoriali create dopo l'invasione russa e di recente aveva postato sui social sue foto in mimetica.

Kiev attacca Israele, soldi da Mosca intrisi di sangue 17.23

"Mentre il mondo sanziona la Russia per le sue barbare atrocita' in Ucraina, alcuni preferiscono fare soldi intrisi di sangue ucraino. La compagnia aerea El Al sta accettando pagamenti usando il sistema bancario russo "Mir" progettato per eludere le sanzioni. Un fatto immorale e un duro colpo alle relazioni ucraino-israeliane". Lo scrive su twitter il ministro degli Esteri ucraino Dmytro Kuleba.

Ucraina, Olanda: no a sanzioni energia, rischi ingestibili 16.28

Il premier olandese Mark Rutte si è detto contrario all'introduzione di sanzioni energetiche contro la Russia che generino rischi ingestibili per i Paesi europei. Allo stesso tempo però "dobbiamo far in modo di ridurre la nostra dipendenza energetica dalla Russia", ha sottolineato il premier in conferenza stampa congiunta con il premier britannico Boris Johnson e il premier del Canada Justin Trudeau al termine del loro incontro a Londra.

Ucraina: bombardato un panificio vicino Kiev, 13 morti 16.26

Almeno 13 persone sono morte nel bombardamento contro un panificio a ovest di Kiev. Lo rendono noto i soccorsi ucraini.

Ucraina: Jhonson annuncia nuovi aiuti economici a Kiev 16.19

Il primo ministro britannico, Boris Johnson, ha annunciato nuovi aiuti economici all'Ucraina. Nel corso di una conferenza stampa, BoJo ha spiegato che sono stati stanziati aiuti per 175 milioni di sterline (211 milioni di euro), la maggior parte dei quali sarà consegnato direttamente al governo di Kiev.

Ucraina, Borrell: “Andiamo verso sirizzazione” 16.03

"Andiamo verso una 'sirizzazione' dell'Ucraina". Lo prevede l'Alto Rappresentante dell'Ue Josep Borrell, in conferenza stampa a Montpellier. Il ministro degli Esteri francese Jean-Yves Le Drian aggiunge che "andiamo verso un periodo difficile, quello dell'assedio: a Kharkiv, a Mariupol, domani a Kiev. Abbiamo sugli assedi iniziati dai russi una sinistra esperienza". "L'ultima manifestazione - prosegue Le Drian - è stata ad Aleppo: bombardamenti, proposta di corridoio umanitario, denuncia di rottura del corridoio da parte della parte avversa", con l'uso di "provocazioni. Tentativo di pour parler, ribombardamento e si ricomincia". "Guardate Grozny, guardate Aleppo. Siamo a un nuovo appuntamento, non bisogna cadere della trappola. Mi domando se non ci sia un corso nelle scuole militari russe" su questa tattica di guerra, per quanto faccia "venire i brividi lungo la schiena", conclude Le Drian.

Scholz: "Importazioni di gas e petrolio russi ancora essenziali" 15.41

Le importazioni di gas e petrolio russi rimangono ancora "di importanza essenziale per la fornitura di servizi pubblici e la vita quotidiana dei nostri cittadini". È quanto ha detto Olaf Scholz a Berlino, secondo il quale "l'approvvigionamento dell'Europa con l'energia per il riscaldamento, per l'elettricità e per l'industria per il momento non può essere assicurato in altro modo". Alla luce di questo stato dei fatti, "l'Europa ha consapevolmente escluso le forniture energetiche russe dalle sanzioni", ha aggiunto il cancelliere tedesco. Per poi sottolineare: "Tutti i nostri passi sono concepiti in modo che colpiscano la Russia in modo sensibile e che siano sostenibile per molto tempo".

Ucraina, Blinken con vertici Lituania: Putin metta fine a guerra 15.36

"Ho incontrato il primo ministro lituano Ingrida Simonyte e il ministro degli esteri Gabrielius Landsbergis. Insieme abbiamo riaffermato che Putin deve mettere fine a questa guerra non premeditata e non provocata in Ucraina. Ho anche riaffermato il nostro impegno incrollabile ai nostri alleati Nato e ai nostri partner". Lo afferma il segretario di stato, Antony Blinken.

Ucraina, Borrell: “Arrivati in Ue 1,6 mln rifugiati, saranno 5 mln” 15.33

Nell'Ue "abbiamo già superato gli 1,5 mln di rifugiati" dall'Ucraina, "siamo a 1,6 mln: vedete la velocità, temiamo che la stima possa arrivare a 5 mln persone. Non si è mai visto dopo la fine della Seconda guerra mondiale un tale numero di civili in movimento, e così velocemente", in Europa. Lo dice l'Alto Rappresentante Ue Josep Borrell, in conferenza stampa a Montpellier, in Francia, al termine del Consiglio Sviluppo informale. In Ucraina, continua Borrell, "l'esercito russo prosegue la sua offensiva e il numero di civili morti aumenta". Si assiste ad una "distruzione sistematica di infrastrutture non solo militari, ma civili. Le abitazioni e le infrastrutture civili vengono prese di mira in modo sistematico". I rifugiati che fuggono dalla guerra "dovranno essere accolti dai Paesi Ue. Le stime dicono che oltre 18 mln saranno toccati da guerra all'interno dell'Ucraina".

Ucraina, consigliere Zelensky: “Russi credono a violenza contro civili” 15.29

"Tra pochi minuti inizieremo a parlare con i rappresentanti di un Paese che crede seriamente che la violenza su larga scala contro i civili sia un argomento. Dimostreremo che non è così. Non prestate attenzione a fake news su Yanukovich, Boyko, Muraev (politici ucraini filorussi, ndr) come rappresentanti speciali per l'Ucraina”. Così il capo dell'ufficio presidenziale ucraino, in un video diffuso prima dell'inizio del terzo round di colloqui con la Russia, nel quale assicura che sarà "fatto tutto nell'interesse dell'Ucraina".

Ucraina, governatore Mykolaiv annuncia riconquista aeroporto 15.26

Le forze ucraine avrebbero riconquistato l'aeroporto di Mykolaiv. Lo ha annunciato, riporta il Kyiv Independent, il governatore dell'omonima regione, Vitaliy Kim.

Negoziati, iniziato terzo round colloqui Mosca-Kiev 15.23

È appena cominciato il terzo round di colloqui tra le delegazioni russa e ucraina in Bielorussia.

Blinken, non vogliamo conflitto si allarghi,contrari no fly zone 15.20

Gli Stati Uniti non vogliono un ampliamento del conflitto e non vogliono una no fly zone sull'Ucraina. Lo afferma il segretario di Stato americano, Antony Blinken.

Borrell, Ue si prepari ad accogliere 5 milioni rifugiati 15.20

"Oltre 1,5 milioni di rifugiati ucraini hanno già attraversato il confine dell'Ue, sono quasi 1,6 milioni. E una stima ragionevole parla di 5 milioni di persone attese. Si tratta di un movimento di rifugiati così grande e veloce che non si vedeva dalla Seconda guerra mondiale". Lo ha dichiarato l'Alto rappresentante dell'Ue per la Politica estera, Josep Borrell.

Ucraina, Ue verso impegno a eliminare dipendenza da energia russa 15.12

I leader europei potrebbero autorizzare la più ampia revisione della strategia di sicurezza energetica del Continente impegnandosi a eliminare gradualmente la dipendenza dai combustibili fossili russi. Lo riporta l'agenzia Bloomberg citando la bozza di un documento in vista del vertice informale di giovedì e venerdì a Versailles. I leader stanno considerando una dichiarazione congiunta in cui si osserva che l'invasione dell'Ucraina da parte della Russia richiede una "completa rivalutazione di come assicuriamo le forniture energetiche".

Ucraina: Michel a Putin, “stop immediato ostilità e corridoi umanitari” 15.06

Il presidente del Consiglio europeo, Charles Michel, ha chiesto a Vladimir Putin "di fermare immediatamente le ostilità e assicurare il passaggio umanitario sicuro e l'accesso agli aiuti". È quanto riporta lo stesso Michel su tweet riferendo del suo colloquio telefonico con il presidente russo durante il quale ha anche "sottolineato la necessità di garantire la sicurezza delle centrali nucleari durante le ostilità in Ucraina". "Abbiamo convenuto di mantenere ulteriori contatti" conclude Michel che in un altro tweet ribadisce che "la Ue condanna nei termini più forti possibili l'aggressione russa dell'Ucraina".

Ucraina, Kuleba chiede “altre sanzioni dure, caccia e sistemi difesa aerea” 15.04

"L'aggressione della Russia è diversa da tutte le altre guerre di questo secolo. Le dimensioni e l'ideologia disumana che la caratterizzano ricordano la Seconda guerra mondiale. Azioni di contrasto devono essere rilevanti", ha scritto in un tweet il ministro degli Esteri ucraino, Dmytro Kuleba, sollecitando "altre sanzioni dure contro la Russia, altre armi, inclusi aerei da combattimento e sistemi di difesa aerea per l'Ucraina".

Ucraina, Michel: “Discuteremo richiesta adesione Ue nei prossimi giorni” 14.58

"Discuteremo della richiesta di adesione alla Ue dell'Ucraina nei prossimi giorni". Lo ha annunciato, su Twitter, il presidente del Consiglio Europeo, Charles Michel, dopo la sua telefonata con il presidente ucraino Volodymyr Zelensky. "La solidarietà, l'amicizia e l'aiuto senza precedenti della Ue per l'Ucraina sono incrollabili", ha poi aggiunto.

Ucraina, delegazione Kiev arrivata in Bielorussia per negoziati 14.53

La delegazione ucraina è arrivata in Bielorussia per condurre il terzo round di negoziati con la controparte russa. Lo rende noto l'agenzia di stampa bielorussa Belta.

Ucraina, ambasciatore israeliano: “Il Putin pub a Gerusalemme ora si chiama Zelensky” 14.50

"Il pub 'Putin' a Gerusalemme ha cambiato il suo nome". Lo ha annunciato con un post sulla sua pagina Twitter con tanto di foto con la nuova insegna, Michael Brodsky, l'ambasciatore israeliano in Ucraina. Il locale, cui già allo scoppio del conflitto era stata rimossa l'insegna, ora è stato intitolato al presidente ucraino Zelensky.

Ucraina, Onu: 406 civili uccisi e 801 feriti da inizio conflitto 14.39

Sono 406 i civili che hanno perso la vita in Ucraina dall'inizio dell'aggressione militare russa. Lo rende noto l'Agenzia delle Nazioni Unite per i diritti umani, aggiungendo 801 feriti al bilancio delle vittime della guerra. Il numero reale, fa notare l'Onu, potrebbe essere maggiore.

Ucraina, Mosca: Kiev blocca i civili, è crimine di guerra 14.32

Mosca accusa Kiev di bloccare i corridoi umanitari aggiungendo che si tratta di un "crimine di guerra". "I nazionalisti presenti nelle città continuano a tenere in ostaggio i civili", ha affermato alla tv statale il capo negoziatore russo, Vladimir Medinsky. I nazionalisti, ha proseguito, "tengono i civili come scudi umani" e questo "è indubbiamente un crimine di guerra".

Mosca, nessun corridoio umanitario funziona, colpa Ucraina 14.20

Il capo negoziatore russo ha affermato che fino ad ora nessuno dei corridoi umanitari aperti per fare partire i civili dalle zone di guerra ha funzionato e ha accusato i "nazionalisti" ucraini di averli bloccati. Lo riferisce Interfax. Il capo negoziatore ha detto che Mosca intende continuare a parlare di questo tema oggi in un nuovo incontro con la delegazione ucraina.

 Ucraina, Michel sente Putin: garantire assistenza umanitaria 14.17

"Ho discusso con il presidente russo della tragica situazione che si sta verificando in Ucraina" e "ho invitato il presidente a fermare immediatamente le ostilità e garantire un passaggio sicuro e l'accesso all'assistenza umanitaria" oltre che "di garantire la sicurezza e la protezione degli impianti nucleari nel mezzo delle ostilità", ma si è anche "accettato di mantenere ulteriori contatti". Così il presidente del Consiglio europeo, Charles Michel, in un tweet dopo il colloquio con il presidente russo, Vladimir Putin. "L'Ue - ha aggiunto Michel - condanna con la massima fermezza l'aggressione della Russia contro l'Ucraina".

Ucraina, Kiev: colpita nave russa vicino Odessa; si ritira 14.13

Una nave russa nel Mar Nero si è ritirata dopo essere stata colpita dalle forze ucraine che difendono la regione di Odessa. Lo riferisce la Marina ucraina su Facebook. "Il nemico si è di nuovo ritirato", si legge nel post.

Centomila orfani in Ucraina, un ponte per salvarli 14.11

Un ponte per portare via dall'Ucraina i bambini orfani. Lo hanno attivato decine di associazioni polacche che da giorni organizzano treni e pullman per cercare di far uscire i quasi 100mila bambini senza genitori, o perché sono morti o perché li hanno abbandonati. In Polonia ne sono già arrivati diverse migliaia e il governo, in collaborazione con la Caritas, ha allestito un hub nel sud del paese dove i piccoli vengono registrati e poi smistati in tutta la Polonia. "Sono stanchi, impauriti e hanno vissuto un doppio trauma, quello dell'abbandono e quello della guerra" dicono i volontari che si occupano di loro.

Ucraina: videoconferenza Biden con Macron,Scholz e Johnson 14.08

Il presidente Usa Joe Biden discuterà nelle prossime ore gli ultimi sviluppi della guerra in Ucraina in una videoconferenza dalla Situation Room con il presidente francese Emmanuel Macron, il cancelliere tedesco Olaf Scholz e il primo ministro britannico Boris Johnson. Lo riferisce la Casa Bianca in una nota.

Ucraina, ex star Bolshoi Derevianko: “dimissioni Sokhiev atto coraggioso e di responsabilità” 13.38

"Con le sue dimissioni dal Teatro Bolshoi di Mosca Tugan Sokhiev si è schierato apertamente contro la guerra, ha preso posizione di fronte al mondo. Un gesto coraggioso, di responsabilità". E' quanto ha dichiarato all'Adnkronos Vladimir Derevianko, già star del Bolshoi di Mosca e oggi maitre de ballet del Balletto di Roma. "Non sempre l'arte è rappresentazione e glorificazione della politica, come era stato in passato, da Luigi XIV a Mussolini - ha aggiunto Derevianko - Si può esprimere la propria opinione anche attraverso il dissenso e la fuga. Era già accaduto con i Ballets Russes di Diaghilev. Putin non è tutta la Russia e la Russia non è Putin", ha concluso.

Ucraina, casa bianca valuta visita Biden a Riad per chiedere aumento produzione petrolio 13.27

Mentre si valuta un possibile embargo del petrolio russo, i consiglieri di Joe Biden stanno discutendo una possibile missione in Arabia Saudita questa primavera per "aiutare a sanare le relazioni e convincere Riad a produrre più petrolio". È quanto rivela oggi Axios che sottolinea che questa "missione con il cappello in mano indica la gravità della crisi globale energetica provocata dall'invasione russa dell'Ucraina", riferendosi al fatto che Biden ha cambiato la politica nei confronti di Riad per la vicenda dell'assassinio del giornalista Jamal Khashoggi. Il sito americano sottolinea che la possibile visita di Biden sarebbe inserita nell'agenda del presidente che nei prossimi mesi prevede visite in Giappone, a maggio per un incontro con i Paesi del Quad, poi a giugno in Germania, per il G7 seguito dal vertice dalla Nato in Spagna, e poi forse in Israele, secondo quanto ha appreso Axios. Un portavoce della Casa Bianca, interpellato dal sito, ha detto che "in questo momento non abbiamo nessun viaggio internazionale da annunciare", parlando di "premature supposizioni". Dopo che Donald Trump aveva contestato le conclusioni del rapporto della Cia che indicava nel principe reggente Mohammed bin Salman come il mandate dell'assassinio Khashoggi, Biden nella campagna elettorale del 2020 aveva definito l'Arabia Saudita un "pariah" ed all'inizio del suo mandato ha declassificato il rapporto sull'omicidio.

Russia, Mosca redige lista Paesi ostili: debiti potranno essere pagati in rubli 13.22

Le autorità russe hanno stilato un elenco di paesi "ostili" alla Russia, a cui i privati e le aziende russe possono ripagare i propri debiti in rubli. Lo ha annunciato oggi il governo di Mosca. Questo elenco di paesi include i paesi dell'Unione Europea, Australia, Regno Unito, Canada, Monaco, Corea del Sud, Stati Uniti, Svizzera e Giappone. Questo testo è stato preparato a seguito di un decreto presidenziale di venerdì, che ha stabilito una "procedura provvisoria" per il rimborso dei debiti "ad alcuni creditori esteri". Questa nuova procedura temporanea si applica ai pagamenti superiori a 10 milioni di rubli al mese in equivalente in valuta estera. Questa è una delle prime risposte russe alle sanzioni senza precedenti imposte alla Russia da molti paesi occidentali in seguito al suo intervento militare in Ucraina.

Ucraina, Orban vieta trasferimento di armi verso il Paese 13.22

L'Ungheria ha emanato un decreto che vieta il trasferimento delle armi in Ucraina attraverso il territorio ungherese. Lo rende noto il premier magiaro, Viktor Orban, in un video pubblicato su Twitter al termine della riunione odierna del Consiglio per la sicurezza nazionale, convocata per fare il punto sulla situazione. Orban ha anche annunciato un incontro dei premier dei Paesi del gruppo Visegrad (Polonia, Ungheria, Repubblica Ceca, Slovacchia) domani a Londra.

Ucraina, Cremlino, “pronti a stop ostilità in ogni momento se Kiev rispetta condizioni” 13.20

La Russia è pronta a fermare le ostilità "in qualsiasi momento" se Kiev rispetta le condizioni poste da Mosca. Lo ha detto il portavoce del Cremlino Dmitry Peskov, citato dalla Tass.

Ucraina, mosca conferma incontro Lavrov-Kuleba in Turchia 12.58

Il ministero degli Esteri russo ha confermato l'incontro in programma il 10 ad Antalya, in Turchia, tra il capo della diplomazia russa, Sergei Lavrov, ed il suo omologo ucraino, Dmytro Kuleba. Alla riunione - riporta l'agenzia Sputnik - prenderà parte anche il ministro degli Esteri turco, Mevlut Cavusoglu.

Ucraina, Kiev conferma: “Alle 15 al via terzo round negoziati” 12.45

La presidenza ucraina ha confermato che oggi si terrà il terzo round di negoziati con la Russia. "Inizieranno alle 16 ora di Kiev (le 15 in Italia, ndr). La delegazione non è cambiata", ha scritto su Twitter il consigliere della presidenza ucraina, Mykhaylo Podolyak.

Ucraina, Blinken assicura a Lituania la protezione nato e il sostegno usa 12.44

Il segretario di stato americano, Antony Blinken, ha assicurato alla Lituania la protezione della Nato e il sostegno americano. "Stiamo rafforzando la nostra difesa comune in modo che noi e i nostri alleati siamo preparati", ha dichiarato oggi avviando una visita lampo nei tre stati baltici. "Difenderemo ogni centimetro del territorio della Nato se verrà attaccato", ha aggiunto. "Nessuno dovrebbe dubitare della nostra prontezza, nessuno dovrebbe dubitare della nostra determinazione".

Ucraina, governatore Sumy: “Qui ancora niente corridoi umanitari, nemico spara a civili” 12.43

"Ad oggi, 7 marzo, non ci sono corridoi umanitari nella regione di Sumy. È ancora impossibile portare le persone in aree sicure". Lo comunica Dmytro Zhyvytskyi, capo dell'amministrazione militare regionale di Sumy in Ucraina, in un comunicato pubblicato sul sito dell'Unian. "Purtroppo, l'esempio di Mariupol mostra che il nemico non aderisce agli accordi, spara ai civili. Gli stessi esempi potrebbero essere visti sull'autostrada Sumy-Romny nella regione di Kiev", dice Zhyvytskyi. Che spiega: "Stiamo lavorando per instaurare i normali corridoi umanitari per evacuare i nostri civili".

Ucraina: Kiev, ucciso dai russi il sindaco di Gostomel 11.45

I russi hanno ucciso il sindaco di Gostomel, cittadina vicina a Kiev e sede dell'aeroporto strategico Antonov, gia' teatro di scontri. Lo riferiscono le autorita' cittadine. "Il primo cittadino di Gostomel, Yuri Illich Prylypko, e' morto mentre distribuiva il pane agli affamati e medicine ai malati", spiega il municipio su Facebook. Prylypko e' stato raggiunto da uno sparo insieme ad altri due uomini, si aggiunge, senza specificare quando sia accaduto il fatto. "Nessuno l'ha costretto ad andare sotto i proiettili degli occupanti, e' morto per il proprio popolo, per Gostomel. E' morto un eroe", prosegue il post.

Ucraina, l'appello del sindaco di Kiev: “capitale si prepara alla difesa, mantenete la calma” 11.27

"La capitale si prepara alla difesa. Chiedo a tutti i cittadini di Kiev di mantenere la calma. Stare a casa, o - all'allarme - nei rifugi". E' l'appello del sindaco di Kiev Vitali Klitschko che, dal suo seguitissimo canale Telegram, esorta alla calma gli abitanti della capitale ucraina in queste ore di angosciante attesa. "Le città ucraine si stanno difendendo eroicamente -dice il primo cittadino- I militari stanno difendendo coraggiosamente la nostra terra. I civili stanno protestando senza paura contro gli occupanti". Nella capitale "oggi stiamo facendo di tutto per sostenere la città -spiega il sindaco- Creando una riserva di prodotti, medicinali, beni di prima necessità. Distribuiamo e forniamo assistenza a coloro che ne hanno più bisogno. Anche l'aiuto umanitario è stato inviato a Chernihiv. Stiamo cercando di consegnare a Bucha e Gostomel. Stiamo creando carichi umanitari per alcune altre città". "Kiev resisterà! Si difenderà! Restiamo uniti! Gloria all'Ucraina!", conclude Klitschko.

Guerra, nuovi bombardamenti su Kiev e Kharkiv. Tregua già finita 10.52

La tregua è già finita. La guerra in Ucraina è ripresa con ancora più forza questa mattina dopo qualche ora di cessate il fuoco per permettere agli abitanti di Mariupol di abbandonare la loro città. In realtà l'operazione per favorire corridoi umanitari si è rivelata un fallimento. Un portavoce del presidente ucraino, Volodymr Zelensky, ha definito "completamente immorale" la posizione di Mosca sui corridoi umanitari, le cui rotte portano per lo più in Russia o Bielorussia. Il portavoce, come riferisce la Reuters, ha sottolineato che ai civili deve essere permesso di lasciare le proprie case attraverso il territorio ucraino e ha accusato la Russia di aver deliberatamente ostacolato i precedenti tentativi di evacuazione.

"Questa è una storia completamente immorale. La sofferenza delle persone viene utilizzata per creare l'immagine televisiva desiderata", ha denunciato il portavoce in un messaggio scritto, "questi sono cittadini ucraini, dovrebbero avere il diritto di evacuare nel territorio dell'Ucraina". Nove persone sono state uccise ieri nel bombardamento dell'esercito russo all'aeroporto di Vinnytsia, a circa 200 km Sud-Ovest di Kiev, secondo quanto annunciato dai servizi di soccorso ucraini. Le forze russe hanno ucciso a colpi di arma da fuoco il sindaco di Gostomel, vicino Kiev, Yuriy Prilipko. L'uomo è morto mentre distribuiva cibo e medicine, lo riporta la testata Rbc-Ukraina, rilanciando l'annuncio arrivato via Facebook dal consiglio comunale di questo insediamento urbano da poco più di 15mila abitanti.

Leggi anche: 
Ucraina, Zelensky: "L'Occidente ci sta uccidendo". Ha ragione? Di' la tua
Guerra in Ucraina, è colpa anche di Stati Uniti e Nato
Guerra in Ucraina, gli effetti delle sanzioni sulla Russia. I grafici
Mattarella, il garante della Costituzione, ci ha trascinati in guerra
Il comunista Rizzo: "Serve la scala mobile contro gli aumenti incontrollati"
Guerra Ucraina, allarme cyberattacchi in Italia. Rischiano governo e industrie
Il duro scontro tra Preatoni e la senatrice Lezzi: "Faceva la cameriera?", "Classista, mi fa schifo!"
Nuovo logo e nuova identità per Angelini Industries
Expo 2030, il sindaco Gualtieri candida Roma e svela il logo dell’evento
Iscriviti alla newsletter
Tags:
guerra russia ucrainaterza guerra mondiale





in evidenza
Impennate in moto e nozze con l'assassino, Perrino a Ore 14: "Siamo nella società dello spettacolo"

L'intervento del direttore di Affari

Impennate in moto e nozze con l'assassino, Perrino a Ore 14: "Siamo nella società dello spettacolo"


in vetrina
Fuorisalone, la guida di Affari agli eventi della Milano Design Week 2024

Fuorisalone, la guida di Affari agli eventi della Milano Design Week 2024


motori
Nuovo Nissan Qashqai: il crossover si rinnova

Nuovo Nissan Qashqai: il crossover si rinnova

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.