A- A+
Esteri
Russia-Ucraina, "ormai è guerra civile di logoramento, sarà lunga"

Guerra, "poderosa offensiva russa entro una settimana"


"In questo momento la priorità deve essere la copertura aerea, che è il punto più debole dell'esercito ucraino, molto forte invece per quanto concerne la fanteria. Arduino Paniccia, presidente della Scuola di guerra economica e competizione internazionale di Venezia (Asce), commenta con Affaritaliani.it gli sviluppi del conflitto Ucraina-Russia dopo che il governo di Kiev ha chiesto alla Nato "armi, armi, armi".

"I carri che sono stati proposti vanno subordinati ai droni e ai missili perché, come detto, il punto più debole della difesa di Kiev è la copertura aerea. Per ottenere questo obiettivo il punto cardine sono i droni, visto che l'Alleanza atlantica sta ancora riflettendo sull'eventuale copertura dei corridoi umanitari nelle vicinanze del confine polacco. La Nato, inoltre, sta ancora studiando la differenziazione tra l'invio di armi difensive e offensive. Ma, di fronte alla poderosa offensiva che probabilmente Mosca lancerà entro una settimana, credo che questa distinzione sia del tutto superflua".

Paniccia non ritiene, che almeno nel breve periodo, ci possa essere un coinvolgimento diretto della Nato e quindi dell'Italia. "Non lo vogliono gli Stati Uniti e non lo vuole lo stesso vertice della Nato, molto attento a non superare certi paletti. La strategia della Federazione russa e di Putin, poi, considerando anche altre vicende accadute in anni passati, è sempre attenta a non andare oltre certi limiti e quando Mosca trova ostacoli duri e insuperabili non procede con una strategia di attacco a oltranza, come dimostra il caso dell'abbattimento dell'aereo russo in Siria".

Quanto durerà questa guerra? "Il conflitto si sta trasformando in una guerra civile e, come abbiamo assistito negli ultimi decenni, le guerre civili assumono i contorni del logoramento. Quando subentra questa fase è difficile fare previsione sui tempi, ma lo stesso segretario della Nato ha iniziato a parlare di mesi se non di anni. Speriamo di no e speriamo che a un certo punto venga ripreso il tema della conferenza bilaterale Ucraina-Russia affiancata da una conferenza di pace tra le grandi potenze per riprendere quei temi alle origini del conflitto, che non sono solo questioni territoriali. Sono binari che procedono in modo parallelo. Fino a quando non ci saranno segnali dagli Stati Uniti o dalla Cina sarà estremamente difficile prevedere la fine della guerra. Che sicuramente, possiamo dirlo, non è stata lampo", conclude Paniccia.

Leggi anche: 

"Fisco, Ruffini smonta la Lega: il Carroccio in cerca di un'exit strategy

"Terza guerra mondiale ormai inevitabile". Ministro tedesco esce allo scoperto

Atlantia e carte bollate con Rcs: così Blackstone torna al centro del ciclone

Elezioni Francia, ora Marine Le Pen può vincere. Perché Macron rischia il ko

Robledo ad Affari: "Viola? Avevamo bisogno del Papa straniero a Milano"

Bisignani: "Una Verità davvero fantasiosa... Colombia? Non ne ho idea"

Fisco, rissa clamorosa in commissione Finanze. GUARDA IL VIDEO

Enel X: con Sicomoro per progetti di efficienza energetica

Protocollo Inail-FS, Ferraris: “Più cultura della sicurezza”

Rino Petino, così la Puglia parla di Prossimità 4.0 e di logistica del futuro

Commenti
    Tags:
    arduino panicciarussia ucraina guerra





    in evidenza
    Affari in rete/ Chiara Ferragni-Fedez, social impazziti: i meme più divertenti sulla presunta rottura

    Guarda le foto

    Affari in rete/ Chiara Ferragni-Fedez, social impazziti: i meme più divertenti sulla presunta rottura

    
    in vetrina
    Annalisa vince il Controfestival 2024. Angelina Mango ko fuori dal podio

    Annalisa vince il Controfestival 2024. Angelina Mango ko fuori dal podio


    motori
    BMW Italia e AC Milan lanciano la Campagna '+ Diversity is More'

    BMW Italia e AC Milan lanciano la Campagna '+ Diversity is More'

    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.