A- A+
Esteri
Ue, il primo voto sull'intelligenza artificiale: no al riconoscimento facciale

Ue, le prime regole imposte per l'AI. Ecco che cosa cambia adesso

Il Parlamento europeo per la prima volta nella sua storia è stato chiamato ad esprimersi su un tema che fino a qualche anno fa era solo fantascienza, ma che ora è concreto e fa anche paura per le sue potenzialità: l'intelligenza artificiale. L'Unione europea ha dato il via libera al primo pacchetto di misure votando però per il divieto totale di utilizzo delle tecnologie AI per il riconoscimento facciale nei luoghi pubblici negli stati dell'Ue. Con 58 voti a favore, 36 contrari e 10 astenuti, le commissioni Giustizia e Mercato interno hanno, infatti, approvato la messa al bando totale di tali tecnologie, chiesta da Socialisti, Verdi e Liberali e sottoposta ad un voto separato a causa dell'opposizione dei Popolari.

Il tema è da tempo divisivo. Chi è contrario al controllo del riconoscimento facciale – Brando Benifei, capodelegazione del Pd e relatore del provvedimento, in testa – a questo tipo di tecnologia sostiene che si tratta di sistemi di sorveglianza totale. "Siamo sul punto di mettere in atto una legislazione storica che deve resistere alla sfida del tempo. È fondamentale costruire la fiducia dei cittadini nello sviluppo dell’IA, definire la via europea per affrontare gli straordinari cambiamenti che stanno già avvenendo, nonché orientare il dibattito politico sull’IA a livello globale", ha dichiarato Benifei. Chi è favorevole sostiene, invece, che lo sviluppo di tali sistemi possa prevenire crimini e salvaguardare la sicurezza nazionale.

Iscriviti alla newsletter
Tags:
intelligenza artificiale





in evidenza
Caso gioielli, Scotti punge Fagnani: “Belva addomesticata? Devi fare i nomi”

La conduttrice vs Striscia la Notizia

Caso gioielli, Scotti punge Fagnani: “Belva addomesticata? Devi fare i nomi”


in vetrina
Affari in Rete

Affari in Rete


motori
Lamborghini Urus SE: l'icona dei super SUV diventa ibrida

Lamborghini Urus SE: l'icona dei super SUV diventa ibrida

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.