A- A+
Politica
Forza Italia boccia il Draghi bis. "Dopo il voto premier di Centrodestra"
Antonio Tajani Lapresse

Premier del Centrodestra? "Vedremo, pensiamo a vincere le elezioni"


"Il centro siamo noi. Ci sono troppi centri con tanti generali senza truppe. Il centro siamo noi, ovviamente all'interno della coalizione di Centrodestra". Con queste parole il coordinatore nazionale di Forza Italia Antonio Tajani commenta con Affaritaliani.it la scissione di Luigi Di Maio dal M5S e la nascita di Insieme per il Futuro.

Silvio Berlusconi si è detto certo che tornerete sopra il 20%, come farete? "Berlusconi è tornato in campo, stiamo lavorando alla riorganizzazione del partito e fare eventi in ogni regione. Un'offensiva organizzativa, dopo Napoli, Roma e Alessandria faremo un altro grande evento al Nord".

Conferma che Berlusconi potrebbe essere il candidato premier di Forza Italia, visto che sono già in campo Giorgia Meloni e Matteo Salvini? "Berlusconi può fare qualsiasi cosa e deciderà lui, ma del premier ne parleremo dopo. Prepariamo bene la campagna elettorale con le nostre idee e i nostri programmi, poi si vedrà chi farà il premier". Alla domanda se valga ancora la regola del Centrodestra che il premier è il leader del primo partito della coalizione, Tajani risponde: "Non è un tema che interessa ai cittadini. Ora ci sono i ballottaggi, poi le Regionali in Sicilia e infine dobbiamo lavorare bene per vincere le Politiche".

Renzi e Calenda vorrebbero Draghi premier anche dopo le elezioni, Forza Italia è d'accordo? "Dopo le prossime elezioni ci sarà un premier scelto dagli italiani alla guida di un programma di Centrodestra". Draghi segretario generale della Nato? "Non dico nulla, ho parlato una volta e non ha gradito. Deciderà lui, ha talmente tanto prestigio internazionale che può fare ciò che vuole".

Quando ci saranno le elezioni politiche? "Al termine della legislatura, quindi nella primavera del prossimo anno. A meno che qualcuno a sinistra non sia così irresponsabile da far cadere il governo. I problemi vengono sempre da sinistra". Se Conte e il M5S lasciano il governo Draghi potrebbe andare avanti lo stesso? "I numeri ci sarebbero, ma tutto ciò che crea instabilità non agevola l'azione dell'esecutivo. Stiamo conducendo la battaglia per il tetto al prezzo del gas e indebolire il governo in questa fase sarebbe davvero da irresponsabili. Qualche problema ci sarebbe certamente se uscissero i 5 Stelle", conclude Tajani.

Iscriviti alla newsletter
Commenti
    Tags:
    antonio tajani di maiotajani draghi





    in evidenza
    Falchi-Crippa, prima uscita pubblica Matrimonio in vista? Quell'anello...

    Le foto

    Falchi-Crippa, prima uscita pubblica
    Matrimonio in vista? Quell'anello...

    
    in vetrina
    Crozza/Sala: "Se mi metto una cassetta delle offerte al collo raccogliamo un po’ di soldini..."

    Crozza/Sala: "Se mi metto una cassetta delle offerte al collo raccogliamo un po’ di soldini..."


    motori
    Tavares CEO Stellantis, conferma la produzione della Fiat Panda fino al 2030

    Tavares CEO Stellantis, conferma la produzione della Fiat Panda fino al 2030

    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.