A- A+
Politica
Auto, schiaffo (definitivo) dell'Ue all'Italia. "Nessuna modifica al testo"

Ma l'Italia insiste e chiede tempo per l'esame e il punto sull'e-fuels

Nuovo schiaffo all'Italia sullo stop dal 2035 alle auto a benzina e diesel. Bruxelles ha chiuso un accordo con la Germania e ora la partita sembra chiusa, anche se il governo Meloni insiste e chiede altro tempo.

"La regolamentazione sulle emissioni di CO2 delle auto" che contiene lo stop alla vendita di veicoli a benzina o diesel dal 2035 "non sara' aperta a modifiche" e dunque "domani si potrebbe arrivare a una decisione finale, a patto che questa mattina ci sia l'accordo tra gli Stati membri" alla riunione tra i diplomatici Ue. Lo ha dichiarato un alto funzionario Ue in vista del Consiglio Ue Energia di domani.

La stessa fonte ha precisato che l'intesa raggiunta nel fine settimana tra la Commissione europea e il governo di Berlino sugli efuel "riguarda il considerando 11" del testo "gia' contenuto nell'attuale regolamentazione". La Commissione e la Germania hanno percio' concordato le modalita' di presentazione di un regolamento ad hoc sugli efuel che non va a modificare il testo sullo stop ai motori a combustione che potrebbe finire domani stesso sul tavolo dei ministri dell'Energia per l'approvazione finale. Restano cosi' fuori dal testo i biocarburanti.

Italia chiede tempo per esame punto e-fuels

Iscriviti alla newsletter

Tags:
auto europa sto motori termici





in evidenza
La sua prima volta senza la Formula 1? Cos'ha fatto la star di Sky Sport

Nostalgia Masolin

La sua prima volta senza la Formula 1? Cos'ha fatto la star di Sky Sport


in vetrina
Dal “quanto mi armi” di Zelensky a Salvini come Geolier: i meme più divertenti

Dal “quanto mi armi” di Zelensky a Salvini come Geolier: i meme più divertenti


motori
Škoda Enyaq 2024: potenza, ricarica rapida, autonomia estesa, eco-friendly

Škoda Enyaq 2024: potenza, ricarica rapida, autonomia estesa, eco-friendly

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.