I blog riportano opinioni degli autori e non necessariamente notizie, in ossequio al pluralismo che caratterizza la nostra Testata.
A- A+
#houzzitalia

Non esiste miglior luogo per dare inizio alla giornata che una cucina luminosa e piena di luce. Cosa fare però se la cucina è un buio antro in cui le luci sono sempre accese? Bisogna ricominciare da capo o è possibile modificare quello che c’è già? Ecco 5 idee da prendere in considerazione per sfruttare al massimo la luce in una stanza. 

Liberare le finestre
Se state sostituendo la cucina – o dovete scegliere la vostra prima cucina – riflettete bene sulla disposizione degli elementi: già questo può avere un forte impatto sul modo in cui la luce entra dalle finestre e si diffonde nella stanza.

La scelta di tenere i mobili lontano dalle finestre migliorerà ad esempio la fluidità dello spazio e della luce, soprattutto nel caso di porte o finestre a tutta altezza. I mobili vicino alla finestra possono “intrappolare” lo spazio complessivo e ostacolare il rapporto tanto agognato tra spazi interni ed esterni. 

Se avete una lunga parete, la cucina disposta solo su un lato della stanza e non su entrambi permette al tavolo di trarre vantaggio contemporaneamente dallo spazio interno e da quello esterno – anche se non avete finestre a tutta altezza come questa luminosa cucina. Se lo spazio è limitato, capienti mobili a parete e un’isola possono consentire di liberare il muro con la finestra.

 
Sfruttare al massimo il vetro
Se lo spazio a disposizione vi obbliga a sistemare i mobili della cucina lungo il muro con la finestra, cercate di rendere quanto più grande possibile la superficie di vetro che si affaccia sull’esterno. Anche se ciò significa sacrificare i pensili.

Se possibile, negli altri muri sarà utile introdurre finestre sopra i mobili a parete, come mostrato in questa fotografia. Una piccola finestra in basso potrebbe anche essere utile per cambiare l’aria, nonché per fornire uno sprazzo di luce.
 
 
 
Mobili chiari
In una cucina buia, ha senso utilizzare mobili bianchi, considerando anche la quantità di spazio che vanno a occupare. Se temete un effetto insipido, l’introduzione di una punta di colore creerà un meraviglioso contrasto, aggiungendo un tocco personale alla cucina.

Verniciare o sostituire i frontali e le ante è sempre un’ottima soluzione per rinnovare la cucina in tempi rapidi – e un modo furbo per modernizzare uno spazio datato.
 
 
Piano di lavoro
Essendo la superficie orizzontale più alta in cucina, il piano di lavoro può essere usato per riflettere la luce. Con una superficie bianca otterrete il massimo risultato. Un piano di lavoro bianco con una bassa lucentezza, abbinato a mobili bianchi – o in una tonalità tenue se siete riluttanti ad avere una stanza total white –, rappresenterà una vera e propria sfida anche per lo spazio più cupo.

Le opzioni tra cui scegliere sono diverse e comprendono il quarzo, il marmo e il Corian – o il laminato se il budget a disposizione è ristretto.
 
 
Investire sul paraschizzi
A seconda della disposizione dei mobili della cucina, è più probabile che il paraschizzi corra in corrispondenza del piano cottura e ricopra una porzione di muro tra il piano di lavoro e i pensili. In questo caso, una singola lastra, ad esempio di vetro lucido o acciaio inossidabile, è un’ottima soluzione quando si cerca di sfruttare al massimo la luce. 

Vanno bene anche le piastrelle bianche; per creare interesse visivo prendete in considerazione un motivo a mattoni o a esagoni.
Commenti
    Tags:
    lucecucinadesignhouzz
    in evidenza
    Casaleggio-Sabatini, che coppia Mano nella mano in dolce attesa

    Paparazzati in un hotel di lusso

    Casaleggio-Sabatini, che coppia
    Mano nella mano in dolce attesa

    i più visti
    in vetrina
    Estate 2021, le bellezze made in Italy scelgono il Belpaese. FOTO

    Estate 2021, le bellezze made in Italy scelgono il Belpaese. FOTO


    casa, immobiliare
    motori
    Mercedes: il futuro è completamente elettrico

    Mercedes: il futuro è completamente elettrico


    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.