A- A+
Esteri
Guerra, 4000 scienziati russi: "Violiamo diritti umani, siamo un Paese-paria"

Guerra, 4000 scienziati russi: "Non potremo mai più lavorare"

La guerra in Ucraina sta provocando una forte protesta in Russia, sono sempre di più le persone che si oppongono alla decisione di Putin di attaccare e distruggere quello che lui considera il nemico, ma che per molta gente invece è amico. “È una guerra priva di senso e fondamento. Con Kiev abbiamo combattuto il nazismo”. Queste sono le parole nette - si legge sulla Stampa - e inequivocabili su cui un gruppo di 4000 uomini e donne di scienza ha deciso di mettere nome e faccia per divulgarle al mondo, rischiando ritorsioni e limitazioni della libertà. Oltre seimila, riferiscono fonti di stampa, sono infatti le persone fermate negli ultimi giorni in Russia per aver partecipato a manifestazioni pacifiche di dissenso contro la guerra di aggressione all’Ucraina.

"La responsabilità dell’avere scatenato una nuova guerra in Europa - prosegue la Stampa, che riporta l'appello degli studiosi - è tutta della Russia. Per questa guerra non ci sono giustificazioni. L’Ucraina - ricordano - è stata e continua ad essere un Paese a noi vicino. Molti di noi hanno parenti, amici e colleghi che condividono le nostre ricerche scientifiche. I nostri padri, nonni e bisnonni hanno combattuto assieme contro il nazismo. «Scatenando questa guerra - constatano gli studiosi - diventeremo un Paese-paria. Questo significa che noi, studiosi e scienziati, non potremo più svolgere il nostro lavoro come abbiamo fatto finora in quanto la ricerca scientifica è impensabile senza la collaborazione con colleghi stranieri. La Russia si è autocondannata a un isolamento interno che è una minaccia per la sicurezza del nostro Paese. La guerra è ingiusta e manifestamente priva di senso".

Leggi anche: 

Ucraina, Fratoianni: "Bombe e armi chiamano altre bombe e altre armi"

Armi all'Ucraina, “Serviva delibera esplicita Italia Paese pacifista"

Ucraina, boicottaggio del discorso di Lavrov: i diplomatici lasciano la sala

Accordo Xi-Putin, tutto il gas alla Cina: maxi contratto con Gazprom è realtà

Ucraina, Long Covid e salute psicofisica: gli 007 Usa preoccupati da Putin

“Ma quale Russia?! Questa è l’Ucraina!”: parla l'autore di uno spot profetico

La Stampa, Annalisa Cuzzocrea promossa vicedirettrice

Ucraina, civile trova una mina anti-uomo sulla strada e la sposta. VIDEO

Edison, Ronan Lory è il nuovo Chief Financial Officer del Gruppo

Banca Ifis, a sostegno della ricerca contro il tumore della prostata

SEA, Aeroporti di Milano e AFI al via la mostra “Berbere Portraits”

Iscriviti alla newsletter
Tags:
crisi ucraina





in evidenza
Top 100 Informazione online: boom di Affaritaliani.it a gennaio (+33%)

La classifica comscore

Top 100 Informazione online: boom di Affaritaliani.it a gennaio (+33%)


in vetrina
Puglia, gelato da vegetali fermentati: a Polignano a Mare il nuovo ice-cream

Puglia, gelato da vegetali fermentati: a Polignano a Mare il nuovo ice-cream


motori
Opel Experimental: ridefinisce il futuro dell'illuminazione automobilistica

Opel Experimental: ridefinisce il futuro dell'illuminazione automobilistica

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.