A- A+
Sport
Milanello, la casa del Diavolo: la lumaca mangiata da Gattuso e... Quanti retroscena rossoneri nel libro di Peppe Di Stefano
Peppe di Stefano consegna il libro "Milanello - la Casa del Diavolo" a Silvio Berlusconi (Instagram Peppe Di Stefano)

"Milanello sarà per sempre la sua casa…", scrive Peppe Di Stefano nel post su Instagram a corredo della foto in cui consegna il suo libro "Milanello - la casa del Diavolo" a Silvio Berlusconi (by Cairo Editore). Uscita prevista il 17 marzo 2022: il giornalista di Sky Sport lo presenterà all’hotel Sheraton di San Siro alle 18.

Peppe Di Stefano presenta il suo nuovo libro: “Milanello, la casa del Diavolo”

“Ho fatto un rapido calcolo: dopo casa mia, il posto nel quale ho trascorso più tempo negli ultimi 10 anni della mia vita è Milanello – scrive Peppe Di Stefano su Instagram -. Cronaca e lealtà. Rispetto e ammirazione per un luogo iconico. Ed allora ho deciso di raccontare i 59 anni di vita di questo centro sportivo: attraverso retroscena, aneddoti, storie e personaggi. Racconti inediti che spiegano perché Milanello è davvero un posto unico e magico. E sono orgoglioso di averne conosciuto (scavando nella memoria di decine e decine di testimonianze) usi, costumi, abitudini, personaggi, segreti, camere, campi, matrimoni, gabbie e uomini. Uomini veri. Ringrazio chi mi ha dato la possibilità di scrivere questo libro, Cairo Editore. Chi ha creduto in me, Gianluca Di Marzio. Chi mi ha raccontato, testimoniato e svelato quella parte di storia che non conoscevo. Chi ha accolto il mio invito e firmato pre e post fazione, Adriano Galliani e Paolo Maldini. Simboli eterni del Milan. Ed ecco “Milanello, la casa del Diavolo”. Buona lettura!”

Peppe Di Stefano consegna "Milanello la casa del Diavolo" ad Adriano Galliani

"Per tutti “il Boss”: 31 anni di rifiniture e di cravatte gialle, km di passeggiate con gli allenatori, decisioni forti e riti scaramantici. Straordinario comunicatore e fedele in eterno a Silvio Berlusconi. La prefazione di “Milanello, la casa del Diavolo” è roba sua", scrive Peppe Di Stefano di Adriano Galliani nel post su Instagram.

Milanello, la casa del diavolo. Aneddoti, racconti e retroscena del centro sportivo più vincente del mondo. Il libro di Peppe Di Stefano

In un mondo che corre lasciando solo pochi secondi a ogni momento, Milanello è uno di quei posti che protegge il tempo e la sua figlia prediletta, la Storia, trasportandola negli anni. La leggenda della casa del Milan è fatta di racconti tramandati spontaneamente da una proprietà all'altra, da una squadra all'altra, da un allenatore all'altro, da una vita all'altra. Con il passare degli anni sono cambiate le persone, mai il luogo che le ospitava, mai i valori che riusciva a trasferire a chi passava di lì. Così Milanello è diventata una scuola di comportamento, un luogo di culto. La casa e la «chiesa» del Diavolo. Più che un centro sportivo è una teca di ricordi custoditi con gelosia da tutti quelli che hanno avuto l'onore di entrarci, di viverlo nella sua.

Milanello racconta passione: gli scherzi di Oddo, le lacrime di Pirlo, la gioia per le vittorie e la delusione per le sconfitte. Milanello racconta attimi: le battute di Liedholm, gli spuntini in piena notte a crudo e champagne di Rocco e Rivera, le messe. Milanello racconta mode e manie: il golf, la gabbia di Sacchi, i pavoni reali, il cane Max. Milanello racconta aneddoti: dalle notti a terra di Van Basten e Weah alla lumaca mangiata da Gattuso per scommessa. Milanello diventa casa: le feste di Natale del piccolo Paolo Maldini, i fiori e il verde di Berlusconi. E ancora storie di sigari, fantasmi, barbieri e visionari, promesse, grigliate, telefonate e superstizioni, incidenti, chiacchierate e tanti campioni. In una parola: Milan. Prefazione di Adriano Galliani. Postfazione di Paolo Maldini.

Peppe Di Stefano consegna "Milanello la casa del Diavolo" a Stefano Pioli

"La n.5, i Toscanelli rossi, la musica dei Måneskin e quasi 30 IPad in regalo...Un Pioli inedito in “Milanello, la casa del Diavolo”..", scrive Peppe Di Stefano nel post social a corredo della foto in cui consegna il suo libro all'allenatore del Milan.

Leggi anche: 

Guerra, Esercito italiano: congedi limitati. "Prontezza operativa al 100%"

Ucraina? Tutto scritto nel 2019 da Rand Corporation consulenti Usa anti Russia

Guerra Ucraina, dove conviene investire? Big tech e banche un "porto sicuro"

Lega, allarme sondaggi. Soglia al 15%, se va sotto... Ecco che cosa accade

"Covid non finito, Omicron 2 e 3 contagiosissime". Attenzione, "a novembre..."

Mantovani il day after l'assoluzione: "Berlusconi? Non mi ha chiamato"

Ucraina, il messaggio della giornalista russa eroina: mi vergogno

TIM è il nuovo partner strategico del progetto "Impact Deal"

BPER Banca, con la LIUC per formare i manager del futuro

Intesa Sanpaolo, apriranno due nuovi musei delle Gallerie d'Italia

Commenti
    Tags:
    milanmilanellopeppe di stefano




    in evidenza
    Ferragnez e l'incontro finito malissimo a Milano: Fedez furioso per l'intervista di Chiara

    Il retroscena

    Ferragnez e l'incontro finito malissimo a Milano: Fedez furioso per l'intervista di Chiara

    
    in vetrina
    Federica Masolin non lascia del tutto, Vicky Piria new entry: la rivoluzione di Sky F1

    Federica Masolin non lascia del tutto, Vicky Piria new entry: la rivoluzione di Sky F1


    motori
    Le iconiche Lamborghini al Concorso d'Eleganza "The I.C.E di St.Moritz

    Le iconiche Lamborghini al Concorso d'Eleganza "The I.C.E di St.Moritz

    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.