A- A+
Economia
Piazza Affari brucia 39 miliardi. Impennata dello spread dopo la stretta Bce

Borsa: Milano chiude con tonfo del 5,17%, brucia 39 miliardi

Venerdì nero per Piazza Affari che chiude malissimo. L'indice Ftse Mib lascia sul terreno il 5,17% a 22.547 punti e brucia cosi' quasi 39 miliardi di euro di capitalizzazione in una sola giornata.

Titoli Stato: spread vola a 234 punti, tasso decennale a 3,85%

Non si arresta la corsa dello spread tra Btp e Bund tedeschi, dopo le decisioni della Bce sui tassi e sulla fine del piano di acquisto dei titoli di Stato europei dal 1 luglio. Il differenziale chiude in deciso rialzo a 234 punti, contro i 230 punti dell'apertura. Vola il rendimento del BTp decennale che termina al 3,85% rispetto al 3,72% di ieri, ai massimi da ottobre 2014.

La Borsa di Milano chiude in netto calo, la peggiore in Europa. Sul listino milanese pesa l'effetto combinato delle decisioni della Bce e dell'inflazione Usa salita a maggio all'8,6% ai massimi da 40 anni e oltre le stime. Ieri l'Eurotower ha aperto al rialzo dei tassi da luglio e annunciato che mettera' fine all'acquisto dei bond dal 1 luglio. Questo sta impattando in particolare sulle banche italiane che hanno affossato il mercato, sullo spread e sul rendimento dei Btp a 10 anni salito al 3,85%, ai massimi dal 2014. Tra i titoli peggiori Bper che cede il 12,92%. Banco Bpm scende del 12,05%. Finecobank e Unicredit lasciano sul terreno rispettivamente il 9,47% e il 9,1%

LEGGI ANCHE: Bce, stop all'acquisto dei bond: Lagarde rialza i tassi dello 0,25% a luglio

Borse europee: chiudono in rosso dopo Bce e inflazione Usa

Le Borse europee chiudono in forte rosso all'indomani della svolta falco annunciata dalla Bce che aumentera' i tassi gia' a luglio dello 0,25% per poi proseguire nella stretta in maniera sostenuta anche a settembre, quando l'incremento potrebbe essere dello 0,50%. Ad alimentare il nervosismo sui mercati anche la nuova accelerazione dell'inflazione Usa, cresciuta il mese scorso all'8,6% su base annua, ai massimi di 40 anni e oltre le attese. Un dato che ha spento le speranze che l'inflazione fosse ormai giunta al picco, alimentando i timori di interventi piu' aggressivi da parte della Federal Reserve. Il Cac 40 di Parigi cede il 2,69% a 6.187,23 punti, il Dax 30 di Francoforte arretra del 3,05% a 13.765,57 punti, l'Ftse 100 di Londra registra una flessione del 2,17% a 7.313,72 punti. Piazza Affari si conferma la peggiore in Europa: l'Ftse Mib lascia sul terreno il 5,17% a 22.547 punti.

Bce, Franco: "Il rialzo tassi era atteso, ma bisogna evitare choc e tensioni"

L'aumento dei tassi di interesse era "ampiamente atteso" ma bisogna fare in modo che avvenga senza "choc" e "tensioni non necessarie". Lo ha detto il ministro dell'Economia, Daniele Franco, nel corso della conferenza stampa al termine della riunione ministeriale a livello Ocse, presieduta dall'Italia. "Questo aumento dei tassi deve avvenire senza tensioni e senza shock", ha detto Franco. "Quello che dobbiamo assolutamente evitare e' di introdurre in questo contesto delle tensioni non necessarie e le banche centrali devono cercare selezionare traiettoria che tenga in considerazione i fattori alla base dell'aumento del tasso di inflazione", ha aggiunto il ministro.

Leggi anche: 

Il passaggio obbligato all’auto elettrica sarà un salasso per le nostre tasche

"Berlusconi premier dopo il voto". La proposta di Tajani. Che cosa ne pensi?

Centrodestra, Berlusconi in campo per stoppare Meloni. Inside

Rcs, vacilla la tattica di Sergio Erede. E ora si apre la partita di New York

L’Inter vuole il Milan a Sesto, ma rischia di accollarsi l’affitto di S. Siro

"Conte pagliaccio". Il leader M5S faccia a faccia col cittadino che lo insulta. VIDEO

Intesa Sanpaolo e Coldiretti: accordo da € 3mld per l’agricoltura

Gruppo Hera occupa i primi posti per qualità del servizio idrico

Philip Morris Italia, al via la campagna di sensibilizzazione #CAMBIAGESTO

Iscriviti alla newsletter
Commenti
    Tags:
    bceborsalistini europeispread




    
    in evidenza
    Oscar del Libro 2024, Perrino: "Ho fondato affaritaliani.it perché non sopportavo più le mani della finanza sui giornali"

    La kermesse pugliese che apre la stagione "Borgo in Fiore"

    Oscar del Libro 2024, Perrino: "Ho fondato affaritaliani.it perché non sopportavo più le mani della finanza sui giornali"


    motori
    FIAT e Pigna lanciano 'The Color Energy': Colore e Sostenibilità

    FIAT e Pigna lanciano 'The Color Energy': Colore e Sostenibilità

    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.