A- A+
Economia
Turismo, Pasqua-25 aprile boom in Italia: ponte ricchissimo da 5,5 miliardi
Vacanze di Pasqua

Il ministro Garavaglia ha annunciato in queste ore che c'è una "voglia d'Italia pazzesca nel mondo" prevedendo un'estate di grande rinasciata per il turismo vacanziero. E i numeri che stanno arrivando già per questo lunghissimo ponte  - che parte a Pasqua e arriva sino a lunedì 25 aprile - sono molto interessanti: si prvede un business da 5,5 miliardi per l'Italia. Con 15 milioni di persone in viaggio. Un trend che fa ben sperare per i prossimi mesi. Vediamo intanto la situazione di queste prime feste 'libere' dopo due anni di pandemia covid e limitazioni.

Turismo, 15 milioni in vacanza tra Pasqua e il 25 aprile

Saranno 15 milioni gli italiani e gli stranieri che nei ponti di aprile si metteranno in viaggio nel nostro Paese. A prevederlo una indagine di Cna Turismo e Commercio condotta tra i propri associati in tutta Italia. Nei ponti di Pasqua e del 25 aprile dieci milioni di italiani si limiteranno a gite di una giornata o si recheranno in case di famiglia.

Ma oltre cinque milioni di turisti sono intenzionati a pernottare in strutture ricettive perlomeno per una notte. E di questi più di un milione e mezzo saranno stranieri. La media dei pernottamenti - secondo Cna Turismo e Commercio - è prevista tra le due e le tre notti per i vacanzieri italiani, tra le tre e le quattro notti per gli stranieri.

Turismo giro d'affare da 5,5 miliardi. Gli stranieri in Italia da Europa, Usa, Canada e Uk

I turisti provenienti dall'estero arriveranno in netta prevalenza dall'Europa continentale, dal Regno Unito, dagli Usa e dal Canada. Saranno 15 milioni gli italiani e gli stranieri che nei ponti di aprile si metteranno in viaggio nel nostro Paese per una spesa complessiva che si aggira intorno ai 5,5 miliardi secondo Cna Turismo e Commercio condotta tra i propri associati in tutta Italia.

Pasqua, oltre il 50% degli stabilimenti balneari aperti per le festività

''L'attenuazione delle norme anti-Covid e le minori precauzioni per i viaggi dall'estero, unita alla voglia di uscire all'aria aperta e tornare alla normalità, fa sì che ci aspettiamo tanti italiani e stranieri in spiaggia per la Pasqua 2022", spiega Antonio Capacchione, presidente del Sindacato Italiano BALNEARI aderente a Fipe/Confcommercio. Come è facile prevedere in alcune località mancheranno i turisti russi e quelli ucraini, un danno non solo dal punto di vista dei numeri ma, soprattutto, per la propensione alla spesa, sempre superiore alla media. ''Ovunque le prospettive sono positive - ha continuato Capacchione - siamo pronti a ripartire e ad offrire quei servizi che, da sempre, rappresentano il 'fiore all'occhiello' del nostro turismo, unici al mondo e caratteristica del 'Made in Italy'. Anche se oggi il Covid fa meno paura in spiaggia molti stabilimenti manterranno le distanze già adottate tra gli ombrelloni, (questo per garantire qualità e comfort), e con offerte aggiuntive come la possibilità di ordinare e consumare il pasto dal lettino. Nonostante i gravi e colpevoli ritardi del Governo nel mettere in sicurezza amministrativa questo settore, ci siamo impegnati, come sempre, a fornire quei servizi che il mondo ci invidia''. ''In tutta Italia abbiamo aperto le porte degli stabilimenti a chi fugge dalla guerra - ha continuato il presidente del Sindacato - non solo ospitalità, ma anche occupazione per le varie figure di lavoratori stagionali che, negli ultimi tempi, fatichiamo a trovare''. ''Sulle problematiche inerenti 30.000 imprese BALNEARI italiane, però - ha concluso Capacchione - è urgente un intervento legislativo nazionale che, da una parte elimini gli effetti devastanti della sentenza dell'Adunanza plenaria del Consiglio di Stato, dall'altra dia certezza agli operatori e, soprattutto, incentivi gli investimenti nel settore''.
 

Pasqua: Coldiretti 11,5 milioni di italiani in viaggio. Uno su 3 a... chilometro zero

Sono 11,5 milioni gli italiani che hanno scelto di mettersi in viaggio per una vacanza approfittando delle festivita' di Pasqua ma anche del vicino ponte del 25 aprile. E' quanto emerge dall'analisi Coldiretti/Ixe' che evidenzia una ripresa del turismo pasquale dopo due anni di limitazioni e lockdown a causa della pandemia. Considerate le tensioni internazionali legate alla guerra in Ucraina, la meta preferita resta il Belpaese scelta dal 95% degli italiani, con quasi uno su tre (29%) che restera' addirittura all'interno della propria regione di residenza, con una vacanza quasi a km 0 secondo l'indagine Coldiretti/Ixe'. Solo una minoranza fara' un viaggio in Europa, mentre in pochissimi si spingeranno oltre, tra America, Asia e Oceania. E segnali di ripresa arrivano anche dal turismo straniero, un comparto strategico per il settore, che i due anni di pandemia hanno gravemente penalizzato.

Pasqua, il pranzo= Spesa tavola sale a 69 euro/famiglia (+25%)

Con la fine dell'emergenza gli italiani tornano a spendere per la Pasqua con una media di 69,2 euro a famiglia, il 25% in piu' rispetto allo scorso anno, attestandosi sui livelli pre-pandemia del 2019, nonostante le preoccupazioni per il conflitto in Ucraina. E' quanto emerge dall'indagine Coldiretti/Ixe' sulla Pasqua degli italiani secondo la quale il 59% dei cittadini trascorrera' il pranzo pasquale tra le mura domestiche, mentre un 32% si rechera' a casa di parenti e amici con un recupero della convivialita' e della voglia di stare assieme dopo due anni di limitazioni e lockdown.  Aumenta il tempo dedicato in cucina nella preparazione dei pasti che sale a 2 ore di media, ma fra quelli che hanno scelto di dedicarsi ai fornelli c'e' - continua la Coldiretti - un 29% di appassionati che ha deciso di spendere fino a tre ore di tempo ai fornelli e una quota dell'8% di maratoneti della cucina che si spingera' sulle 5 ore per portare in tavola piatti di ogni tipo. Non manca pero' un 6% di italiani che ricorrera' al cibo da asporto o direttamente alla consegna a domicilio.

Leggi anche: 

" Governo, Draghi nega ma arrivano conferme. Lascia in agosto, voto in ottobre

Pd, le scaramucce di Conte non fermano l'alleanza. Ma Renzi resta fuori

Russia, infarto "non naturale" per il ministro della Difesa. Giallo a Mosca

Guerra Ucraina, Kaliningrad epicentro della terza guerra mondiale? Lo scenario

Milan, fondo arabo interessato all'acquisto: conferme dalla Francia

Robot in miniatura iniettati nel cervello per curarlo. VIDEO

SEA, decollato oggi primo volo La Compagnie 100% business class

Essilux, svolta in Grandvision: lascia il Ceo Borchert, entra Mutinelli

UGL, il tour nazionale “Nuovi lavori, nuovi diritti” fa tappa a Bari

Commenti
    Tags:
    25 aprilepasquaturismo




    
    in evidenza
    "Vi racconto tutta la verità...". Angelica Schiatti, Morgan esce allo scoperto

    L'artista accusato di revenge porn

    "Vi racconto tutta la verità...". Angelica Schiatti, Morgan esce allo scoperto


    motori
    Renault Rafale: l'auto ufficiale della presidenza della Repubblica Francese

    Renault Rafale: l'auto ufficiale della presidenza della Repubblica Francese

    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.