A- A+
Esteri
Guerra, giornalista russa anti-Putin. "Vivo in un thriller, isolata da tutti"

Guerra Russia Ucraina, "in redazione è vietato fare il mio nome"

La guerra in Ucraina continua senza sosta ormai da 33 giorni. Non è servito quel gesto plateale fatto da una giornalista della tv russa all'inizio del conflitto. Marina Ovsyannikova aveva esposto un cartello durante il tg della sera con la scritta "no war" e per questo - si legge sul Corriere della Sera - da quel momento la sua vita è diventata un incubo. E' lei stessa a raccontarlo in un'intervista concessa a "Che tempo che fa" su Rai Tre. "Ho paura. Sono una persona normale, un’abitante di Mosca, ho due figli che tiro su da sola e ho paura più per loro che per me stessa. Potrebbero aggredirli a scuola, o per strada. La mia vita è un thriller, non so cosa succederà. Mi accusano di essere una spia britannica; l’Ucraina crede che io sia un agente dell’Fsb; la mia figura è circondata da teorie del complotto e abbastanza screditata. Vivo alla giornata e forse è meglio".

Quando la sera del 14 marzo, in prima serata, - prosegue il Corriere - ha fatto irruzione nello studio del tg del Canale Uno con un cartello di protesta con lo slogan «No War», la giornalista russa Marina Ovsyannikova sapeva che la sua vita sarebbe cambiata per sempre. Eppure, ha raccontato ieri sera a Fabio Fazio, "volevo far sapere al mondo che molti russi sono contro la guerra. Tutte le persone su cui contavo sono scomparse. Ho incontrato altre persone, più affini a me. Ma certo mi sento sola". Quando è tornata nel parcheggio dello studio tv per riprendere la sua auto, "ho trovato le gomme bucate e il motore che non funzionava. Penso sia stata proprio la sicurezza del canale tv". Ma non può saperlo: nell’emittente è ora "vietato fare il mio nome, e parlare dell’episodio, e ora per sicurezza il tg va in onda con un minuto di differita". Rischia fino a 15 anni di carcere.

Leggi anche: 

" Biden attacca Putin e mette in imbarazzo la Casa Bianca: "Serve la diplomazia"

Ucraina, il Papa: "E' il momento di abolire la guerra dalla storia dell'uomo"

Russia, Turchia attira gli oligarchi: "Qui potrete continuare a fare affari"

Usa, Biden lavora al budget e spunta una minimum tax su più ricchi

Covid, dal 1° aprile stop allo stato di emergenza: le nuove regole

Fedez, il ribaltamento dei valori con la malattia sui social

Papa Francesco denuncia il "martirio" dell'Ucraina. VIDEO

Intesa Sanpaolo: al via i progetti per l’emergenza umanitaria

Ippolita approda in Europa: a Milano uno spazio tra arte e alta gioielleria

Iscriviti alla newsletter
Tags:
guerra russia ucrainaterza guerra mondiale





in evidenza
Al via le riprese del primo docufilm sulla vita privata di Alberto Sordi

Guarda le immagini

Al via le riprese del primo docufilm sulla vita privata di Alberto Sordi


in vetrina
Milano/ Nuovo flagship store per Swarovski: oltre 500 metri quadri in Duomo

Milano/ Nuovo flagship store per Swarovski: oltre 500 metri quadri in Duomo


motori
Citroën inaugura a Parigi “Le Chëvron” per presentate la nuova e-C3

Citroën inaugura a Parigi “Le Chëvron” per presentate la nuova e-C3

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.