A- A+
Politica
Elezioni regionali in Sicilia: Pd e M5S verso l'accordo su Peppe Provenzano
Peppe Provenzano, ex ministro e numero 2 del Pd (Imagoeconomica)

L'ex ministro può essere il candidato unitario, nonostante le ambizioni di Giarrusso e Cancellieri

 

Giuseppe Provenzano candidato presidente della Sicilia. L’ipotesi sta prendendo sempre più in casa-Pd, in vista dell’importante tornata amministrativa del 12 giugno. Si voterà per rinnovare 950 enti, tra cui quattro capoluoghi di Regione (Genova, L'Aquila, Catanzaro e Palermo). Proprio in Sicilia, dove si vota anche per l’Assemblea Regionale, si svolge la partita di maggior rilievo nazionale.

Non a caso i Dem stanno meditando la candidatura del numero 2 del partito, già ministro per il Sud ed esponente della generazione dei quarantenni (li compie il 23 luglio) che medita di rilanciare l’area progressista. Il Pd punta molto sulla Sicilia, dove si potrebbe concretizzare quell’alleanza con il M5S che fatica a diventare strutturale, ma che a livello cale ha buone chance di divenire a compimento, nonostante le ambizioni personali di Dino Giarrusso e Giancarlo Cancelleri.

Nella trattativa Pd-M5S rientra ovviamente anche il candidato a Sindaco di Palermo, ruolo che vede nei panni del favorito Franco Miceli, presidente del Consiglio nazionale degli Architetti. Tuttavia, siccome il suo nome è espressione dei Democratici, difficilmente il M5S accetterà un ruolo ancillare in entrambe le competizioni isolane e quindi il puzzle è ancora in divenire. Difficilmente il Pd farà un passo indietro sul vicesegretario Provenzano, in quanto Enrico Letta vuole dare un segno di coesione e forza elettorale. Per questo aumentano le probabilità del ricorso alle primarie per la scelta del candidato di Palermo, anche se i tempi sono davvero molto stretti.

Le acque sono ancora più agitate in seno alla coalizione di centrodestra, dove Forza Italia e Lega sostengono l’ipotesi di Maurizio Croce candidato a Palermo, incontrando però le resistenze di Fratelli d’Italia, che rischiano di avere ripercussioni anche sull’intricata vicenda regionale. In mancanza di un nome che metta tutti d’accordo, servirebbe un vertice che, almeno per il momento, non è in agenda.

 

 

Leggi anche: 

" Torna l'allarme sul debito pubblico: tassi a rischio col "metodo Draghi"

Riforma Csm, nessuna rivoluzione copernicana, ma...

Csm, la posizione della Lega: “Pochi emendamenti ma indispensabili"

Pasqua in Ucraina, la testimonianza dei City Angels: "Racconti da brividi"

Russia, minuti contati per il default: restano solo 50 miliardi di riserve

Baby gang picchia e butta in un cassonetto un anziano

Guerra in Ucraina, l'altra verità: VIDEO

Axpo, al via la joint venture per lo sviluppo delle rinnovabili

Philips, Andrea Celli è il nuovo Managing Director in IIG

Costa Deliziosa, inaugurata oggi la stagione crocieristica a Bari

Commenti
    Tags:
    enrico lettagiuseppe provenzanom5spdsicilia





    in evidenza
    Annalisa e Tananai in versione Bonnie e Clyde. Video

    Arriva Storie Brevi

    Annalisa e Tananai in versione Bonnie e Clyde. Video

    
    in vetrina
    Il Made in Italy protagonista a New York: al via la fiera culinaria "Fancy Food Show"

    Il Made in Italy protagonista a New York: al via la fiera culinaria "Fancy Food Show"


    motori
    Mercedes-Benz amplia la gamma Small Van con EQT ed eCitan

    Mercedes-Benz amplia la gamma Small Van con EQT ed eCitan

    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.