A- A+
Imprese e Professioni
ISAGRO quotata in Borsa al segmento STAR rinnova la sua strategia espansiva

Nata 26 anni fa da uno spin-off di Montedison, grazie al coraggio e alla lungimiranza del suo fondatore Giorgio Basile, oggi Isagro affronta un nuovo progetto di forte espansione nel mercato degli agrofarmaci, con l’intento di ridisegnare il proprio modello di business.

Nonostante una semestrale di certo deludente, anche a causa di situazioni contingenti di mercato per condizioni climatiche sfavorevoli in aree geografiche di grande peso, Isagro guarda con fiducia alla svolta strategica imperniata appunto sul nuovo modello di business.

OPERAZIONI DI NATURA STRAORDINARIA

Giorgio BasileGiorgio Basile

Dopo aver anticipato in passato, in più occasioni, la propria decisione strategica di non investire più nello sviluppo di nuove molecole di chimica organica originate dalla propria ricerca innovativa, Isagro ha avviato articolate operazioni di cessione di assets di chimica organica, facendo così emergere componenti di valore ad oggi non adeguatamente espresse. “Tramite le risorse così generate, Isagro potrà sviluppare la propria presenza nei fungicidi rameici e nel comparto delle bio-solutions” afferma il dr. Giorgio Basile, presidente e AD della società.

In effetti, la decisione di discontinuare ogni impegno finanziario sui prodotti di chimica organica è coerente con gli aspetti dimensionali della società: l’abbandono di questo mercato a favore di quello delle bio-solutions è dettato dall’insuperabile scarto fra la dimensione  societaria necessaria e la piccola dimensione di Isagro.

Del resto Giorgio Basile da anni dichiarava di “essere  l’unica società di limitate dimensioni nel mondo occidentale a fare discovery e sviluppo delle molecole di proprietà”. Ma non è questo il punto. Parliamo di futuro, di un futuro che è già alle porte.

Queste operazioni di disinvestimento progressivo di assets non si configurano dunque come una “liquidazione per pezzi” della società, bensì all’opposto una generazione di fondi da utilizzare nel modo opportuno per avviare acquisizioni nei settori delle bio-solutions più vicini agli obiettivi societari.

Le bio-solutions si declinano in bio-fertilizzanti, bio-stimolanti e bio-agrofarmaci. E’ specificamente in  tale settore che la dimensione societaria di Isagro può esprimere i migliori risultati.

BINDING OFFER

In coerenza con quanto indicato, il Consiglio di Amministrazione di Isagro S.p.A. ha deliberato l’accettazione di una offerta vincolante (Binding Offer) ricevuta dalla società indiana PI Industries per il disinvestimento e la cessione a quest’ultima della controllata Isagro Asia Private Limited. Il closing è stimato avvenire entro l’anno in corso. Isagro Asia Private Limited è una società basata in India e attiva nella produzione, registrazione e distribuzione locale di prodotti di ottima qualità, ma non più in linea con il futuro posizionamento di Isagro nel mondo.

“L’importante ricavato di questa operazione permetterà ad Isagro di considerare una prima acquisizione in linea con il nuovo disegno strategico” ci conferma Giorgio Basile.

Commenti
    Tags:
    isagroborsasegmento stargiorgio basilebio-solutionagrofarmaci
    Loading...
    in evidenza
    A luglio è boom di tradimenti L'88% degli italiani trasgredisce

    Costume

    A luglio è boom di tradimenti
    L'88% degli italiani trasgredisce

    i più visti
    in vetrina
    Meteo, temporali e grandine in arrivo. Ecco quando, quali zone saranno colpite

    Meteo, temporali e grandine in arrivo. Ecco quando, quali zone saranno colpite


    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    casa, immobiliare
    motori
    Un video per scoprire a 360º la nuova Formentor

    Un video per scoprire a 360º la nuova Formentor


    RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
    Finalità del mutuo
    Importo del mutuo
    Euro
    Durata del mutuo
    anni
    in collaborazione con
    logo MutuiOnline.it
    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2020 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.