I blog riportano opinioni degli autori e non necessariamente notizie, in ossequio al pluralismo che caratterizza la nostra Testata.
A- A+
Imprese e Professioni
Gioia Di Biagio. Piatti d’artista COVID. L'arte giapponese del Kintsugi
©Giulio D’Ercole

In un periodo in cui mondialmente abbiamo tutti vissuto la stessa situazione di rottura, isolamento e distanza a causa del COVID-19, l’artista Gioia Di Biagio crea un puzzle in ceramica delle nostre paure, sogni e desideri da unire con l’oro, come nell’antica arte giapponese del Kintsugi.

Opere uniche

Ne nasceranno delle opere uniche, amorevolmente ricomposte, create riunendo i frammenti di porcellane rotte. Questa volta sarà un piatto Kintsugi composto dai diversi frammenti dei sentimenti di ognuno di noi, se vorremo partecipare a questa affascinante performance a distanza.

Sì, perché ognuno di noi potrà dare il suo contributo e partecipare a una delle opere collettive, firmate per tutti da Gioia… e dal suo oro, dal suo tocco lieve, dalla sua empatia difficilmente imitabile.

Visto il momento storico, chiameremo queste opere “I piatti dartista COVID Puzzle”

Gioia Di Biagio

Gioia2Gioia Di Biagio         (ph.credits Camilla Giannelli)

Performer, Musicista, Scrittrice, Formatrice. Nata a Firenze nel 1985, Gioia Di Biagio è affetta dalla rarissima sindrome di Ehlers-Danlos, che rende il suo corpo molto fragile e facile a rotture e cicatrici. In collaborazione con la sorella fotografa ha creato il progetto fotografico“Fragile”, per sensibilizzare le persone su questa malattia rara. Si impegna nella valorizzazione della “forza della fragilità” attraverso molteplici forme artistiche: il suo credo è imparare a cambiare il punto di vista, cercare di focalizzarsi sulle proprie abilità piuttosto che sulle criticità, la resilienza, il sapersi adattare alle difficoltà per diventare più forti di prima.

Questi sono i focus sui quali la sua arte, unica e piena di fascino, maggiormente si concentra.

Le performances

L’anno scorso Gioia Di Biagio ha ideato la performance “Io mi Oro”  trasmessa su Raiuno per la Maratona Telethon 2019, e ha pubblicato il libro Come oro nelle crepe. Così ho imparato a rendere preziose le mie cicatrici” edito da Mondadori. Qui il link per l ’acquisto del libro.

Da circa dieci anni suona e mette in scena spettacoli onirici con il gruppo musicale Le Cardamomò, esibendosi in Italia e all’estero.

L’artista, attraverso incontri, conferenze e laboratori di Kintsugi Biografico, si confronta spesso con diverse realtà associative e istituzionali, collaborando altresì con i siti Ability Channel e Heyoka che parlano di disabilità a 360 gradi.

L'arte giapponese del Kintsugi

Il Kintsugi ha un potente valore simbolico: sottolinea come la cura delle ferite possa non solo permetterci di guarire, ma renderci in qualche modo più “preziosi". La bellezza estetica ed interiore prende forma proprio dalle imperfezioni e dalle fragilità. Le cicatrici della vita diventano bellezza da esibire con orgoglio. Ognuno è unico grazie soprattutto alle nostre unicità.

Gioia Fragile @Ilaria Di Biagio 02foto ©Ilaria Di Biagio

"Ho scoperto l'arte giapponese del Kintsugi quando ho dovuto riparare una statuina di porcellana preziosa andata in frantumi” ci confida con una punta d’emozione Gioia.

“Ho pensato che sarebbe stato bello poter fare lo stesso con le persone e ho deciso di usare quell'arte antica per rimettere insieme anche i pezzi della mia vita, per guardarli uno a uno e incollarli amorevolmente. Avevo passato tanto tempo a far credere agli altri che tutto andasse sempre bene, nella speranza di non essere considerata diversa o guardata con compassione. A nascondere la mia storia raccontando altre storie. Qualcosa è successo, poi, che mi ha fatto accettare le difficoltà e mi ha portata a trarre un insegnamento anche dalle esperienze più dolorose. Cadi, ti rialzi. Non sempre ci sono riuscita ma ci ho sempre provato.

Ho imparato a valorizzare le mie ferite, a mostrarle, perché sono proprio loro a rendermi una persona unica e preziosa. Come in un rituale antico, ho riempito con l'oro le cicatrici della mia vita e ho scritto sul mio corpo la mia storia."

 

Come partecipare a questa opera unica, emozionante, multiforme e … collettiva?

Quello che il nostro cuore, i nostri sentimenti più nascosti, o il nostro entusiasmo dirompente vorrà raccontare di noi stessi agli altri. Quello che non abbiamo mai voluto dire, o che al contrario diciamo da anni, anche se nessuno ci ascoltava.

CORSI Q2
 

Adesso è il momento di farci ascoltare, di farci vedere, tutti noi, fra di noi e insieme agli altri.

Inviamo tutti a Gioia via email, FB o Instagram (#CovidPuzzle) una frase, una parola, un simbolo, un disegno semplice, una data, un numero o un colore.

Quali sono i temi?

I piatti d’artista COVID Puzzle saranno tre:

Uno dedicato a: I desideri in quarantena che è stato già realizzato, intervistando amici e conoscenti. Gli altri due devono ancora nascere, grazie a voi.

Il secondo dedicato a: Le mie Paure

Il terzo dedicato a: I miei Sogni (che cosa mi ha fatto provare la quarantena del COVID-19 e che insegnamento positivo desidero portare con me in futuro, tratto da questa situazione imprevedibile).

Partecipa anche tu entro il 20 giugno 2020 al secondo e terzo piatto d’artista.

Scrivi e manda il tuo contributo!

Mail: info@gioiadibiagio.com

Facebook https://www.facebook.com/gioiadibiagioartist/

Instagram https://www.instagram.com/gioiadibiagio/

Qui il sito di Gioia https://www.gioiadibiagio.com/

 

Workshop di Kintsugi biografico

Il progetto Covid Puzzle è direttamente ispirato al workshop di Kintsugi Biografico che Gioia, prima della quarantena, stava promuovendo attivamente in Associazioni ed Enti per tutti coloro che fossero interessati a "riparare” la propria vita ed ispirato all’antica arte giapponese di riparare le porcellane rotte con l’oro. Questo è un workshop adatto a tutti coloro che desiderano unire i frammenti della propria storia e mettere oro nelle crepe come nel Kintsugi. 

L’artista sogna di tornare al più presto a proporre laboratori in cui è possibile relazionarsi alle persone in maniera più diretta ed empatica. In sicurezza e mantenendo le giuste distanze.

Nel frattempo la ferita del Covid e la cicatrice del Lockdown sono temi importanti e urgenti su cui lavorare, per riparare con l’oro questa ferita collettiva. Per questo si è messa a disposizione per lavorare tramite remoto fin quando non sarà possibile ritrovarsi nuovamente intorno a un tavolo e ricostruire insieme con l’oro, fianco a fianco, ad un metro di distanza.

Link a Workshop di Kintsugi biografico

MY BODY

Questo è il mio corpo, questi i miei sintomi, raccontati in brevi capitoli stop motion. Ma io non sono solo una “malattia rara” . Sono molto di più. Sono Gioia. Ho un cuore pulsante e scelgo diriempirmi di Luce e di Oro per superare ogni difficoltà.

Videoclip Vincitore al Primo Premio in Arte Digitale Categoria Professionisti al XIII Concorso Il Volo di Pegaso 2020 - concorso letterario, artistico e musicale dedicato alle #malattierare Qui il link

Heyoka

https://www.youtube.com/watch?v=NQYlm3HGfyw

Heyoka secondo i nativi americani non sono persone “disabili” ma al contrario sono persone che avendo ricevuto il dono della diversità sono più connesse, più empatiche, hanno insite la forza di superare le difficoltà. Attraverso l’umorismo, la follia, l’arte ed un punto di vista differente l’Heyoka sprigiona una forza d’animo che può aiutare gli altri. Queste persone vengono considerate degli importanti punti di riferimento da tutta la comunità. Sono Gioia e sono un’Heyoka.

Ph. credits: Ilaria Di Biagio - Giulio D'Ercole - Camilla Giannelli

Commenti
    Tags:
    gioia di biagiopiatti d’artistacovidarte giapponesekintsugiehlers-danlostelethondesideri in quarantenatrendiest news
    in evidenza
    Pellegrini ufficializza la love story È Matteo Giunta il suo fidanzato

    GUARDA LA FOTOGALLERY

    Pellegrini ufficializza la love story
    È Matteo Giunta il suo fidanzato

    i più visti
    in vetrina
    Pasta Garofalo, il pastificio presenta il suo primo Report di Sostenibilità

    Pasta Garofalo, il pastificio presenta il suo primo Report di Sostenibilità


    casa, immobiliare
    motori
    La rivoluzione elettrica di Mercedes Benz

    La rivoluzione elettrica di Mercedes Benz


    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.